Carlisport Cogianco, il presidente Giannini sulla stagione dell’Under 21

0
674
cc_kaos_u21_finale_foto_bocale
Under 21 Carlisport Cogianco sconfitto dal Kaos Futsal in finale (Foto Bocale)
cc_kaos_u21_finale_foto_bocale
Under 21 Carlisport Cogianco sconfitto dal Kaos Futsal in finale (Foto Bocale)

La stagione 2015/2016 si è ufficialmente chiusa ieri per la Carlisport Cogianco, che al PalaKilgour di Ariccia ha dovuto, nonostante gli sforzi profusi nel tentativo di ribaltare la sconfitta dell’andata, assistere ai festeggiamenti dei nuovi Campioni d’Italia del Kaos Futsal.

Non è riuscita questa volta la rimonta alla formazione di Stefano Esposito, che dopo la sconfitta per 6-3 in quel di Ferrara, non va oltre il pari (2-2) al PalaKilgour di Ariccia e deve cedere il tricolore agli avversari.

La squadra però, consapevole della difficoltà dell’impresa ha tentato in ogni modo di recuperare dal risultato negativo della gara d’andata, un risultato negativo che ha compromesso l’esito finale ma non ha impedito ai ragazzi della Carlisport Cogianco di lottare fino agli ultimi secondi, anche quando ormai il punteggio aggregato era chiaramente irrecuperabile.

Delusione ovviamente tra le fila societarie, ma anche l’orgoglio di aver visto i propri giovani combattere e tenere alto il nome del club fino in fondo. Tre finali raggiunte in stagione che si sommano a quella Scudetto dello scorso anno, 4 competizioni portate infondo in un anno solare con due trofei Nazionali vinti è un bilancio che nonostante l’amarezza per la sconfitta, testimonia l’impegno della Società e l’ottimo lavoro svolto dallo staff tecnico e dalla squadra.

“Quest’anno l’Under 21 è arrivata in fondo a tutte le competizioni in cui era impegnata ed è arrivata una vittoria. La fortuna in alcuni casi non ci ha assistito. Non ci piacciono i secondi posti e lo sanno tutti, ma come presidente sono onorato di aver visto i ragazzi combattere per la nostra maglia”.

E’ il commento del Presidente Carlo Giannini, che non dimentica i successi del recente passato ne gli artefici che non saranno più parte del gruppo Under21:

“Leonardo Del Ferraro, Alessandro Batella e Vesko Konov hanno raggiunto i limiti di età, li ringrazio per il tanto impegno e le vittorie ottenute, su tutte lo Scudetto dello scorso anno. Sono sicuro che chi resterà combatterà ancora per traguardi importanti”.

Menzione speciale poi, per il tecnico che questo gruppo, ai traguardi raggiunti lo ha guidato, contribuendo a formare i ragazzi ed a farne una squadra competitiva:

“Per Stefano Esposito è stata l’ultima partita con noi, non posso dimenticare tutti i successi ottenuti prima con la prima squadra (Campionato e Coppa Italia di Serie B) e poi con i giovani nei sei anni in cui è stato nostro tecnico. A lui va il mio ringraziamento ed il mio in bocca al lupo per il futuro”.

Print Friendly, PDF & Email