Carolina Erba vince i Combat Games di fioretto in Russia

0
771
Carolina Erba Combat Games
Carolina Erba ai Combat Games (Foto di Augusto Bizzi)
Carolina Erba Combat Games
Carolina Erba ai Combat Games (Foto di Augusto Bizzi)

SPORT – Quattro giorni intensissimi per il Frascati Scherma. Giovedì scorso Carolina Erba (nella foto di Augusto Bizzi) ha aperto la sua stagione con un grande risultato: la fiorettista tuscolana ha vinto i “World Combat Games”, l’evento svoltosi a San Pietroburgo che ha coinvolto tutti gli sport da combattimento e che vedeva in pedana le migliori atlete del mondo. Carolina, rientrata nel novero delle atlete in gara in Russia per via del forfait di Elisa Di Francisca (impegnata con la trasmissione televisiva “Ballando con le stelle”) ha avuto la meglio in finale col punteggio di 13-12 sulla russa Inna Deriglazova, concludendo così nel migliore dei modi un percorso che l’ha vista superare dapprima la cinese Liu per 15-8, poi, nell’assalto dei quarti, la russa Korobeinikova per 14-11, ed in semifinale la coreana Jeon per 12-11. «Un successo inaspettato visto che non avrei dovuto nemmeno partecipare» ha dichiarato la campionessa del Frascati Scherma sulla pagina Facebook ufficiale della società tuscolana (facebook.com/frascatischerma1954).

Ma le grandi emozioni per i colori del club del presidente Paolo Molinari sono proseguite a Salsomaggiore, dove era in programma la Prima prova Giovani. Nel fioretto femminile è stato dominio assoluto per le atlete del Frascati Scherma: ad aggiudicarsi l’oro, infatti, è stata Camilla Mancini che conferma una volta di più il suo grande talento. In finale la frascatana ha battuto la compagna di società Francesca Palumbo, piegandola per 15-7. «Sono molto soddisfatta della mia prestazione – ha detto la Mancini, sempre dalla pagina Fb del Frascati Scherma -, la prima gara stagionale è sempre delicata, ma è andato tutto bene».

Ottime notizie anche dal settore sciabola che a Salsomaggiore ha conquistato un argento grazie alla splendida prova di Federico Riccardi. All’atleta tuscolano è mancato solo il “guizzo decisivo” in finale dove Leonardo Affede lo ha sconfitto per 15-7. Tra le ragazze buon settimo posto per Flaminia Prearo, fermatasi ai quarti per mano di Federica Donati al termine di un assalto molto combattuto (14-15).

Print Friendly, PDF & Email