Drug-Phone nascondiglio per stupefacenti al Casilino

Casilino, i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana arrestano un pusher che nascondeva le dosi di droga nel suo Drug-Phone

0
449
piazzadantedroga
PIAZZA DANTE - La droga nascosta nel vano batteria del telefonino

CASILINO – CARABINIERI ARRESTANO PUSHER CHE NASCONDEVA LA DROGA NEL SUO “DRUG-PHONE”.

Pensava di aver escogitato un trucco infallibile per eludere i controlli, ma non aveva fatto i conti con i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana che l’hanno scoperto. In manette un cittadino della Guinea di 25 anni, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio (29 agosto ndr), transitando in via Casilina, i Carabinieri hanno notato l’uomo aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un bar e avvicinarsi ad alcune persone che passeggiavano lungo la via.

Fermato per un controllo, il 25enne ha subito assunto un atteggiamento nervoso e impaziente, facendo insospettire i Carabinieri.

I meticolosi controlli, infatti, hanno permesso di scoprire dosi di eroina nascoste nell’alloggiamento della batteria dello smartphone, che l’uomo custodiva regolarmente in una tasca dei suoi jeans e denaro contante ritenuto il provento dell’illecita attività.

Una volta ammanettato, il pusher è stata portata in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo, mentre il suo Drug-Phone è stato sequestrato.

Print Friendly, PDF & Email