Castel Gandolfo, acceso albero di Natale di 14 metri

Castel Gandolfo, acceso nella piazza del borgo l'albero di Natale di 14 metri, mentre uno di 6 metri è stato installato a Pavona

0
752
luminarie
Luminarie Castel Gandolfo

L’atmosfera di Natale è arrivata a Castel Gandolfo, con le luci, gli alberi e i tantissimi eventi in programma. Un bellissimo abete di 14 metri risplende da questa sera nella storica piazza del borgo di fianco alla fontana berniniana uno di 6 metri campeggerà all’anfiteatro di via Leonardo da Vinci, mentre la facciata del municipio risplende con le mille luci di Natale, come anche le strade nel borgo, a Le Mole e a Santo Spirito. Anche Laghetto e la Chiesa di Sant’Eugenio si sono vestite a festa con gli alberi di luminarie. “Quest’anno – spiega Bruno Camerini Assessore alla Cultura di Castel Gandolfo – ci siamo impegnati per poter portare la magia del Natale in ogni angolo di Castel Gandolfo, dal centro storico agli altri quartieri. Oltre alle decorazioni di luci, tornano anche gli alberi di Natale, tre abeti e due realizzati con le luminarie. Una scenografia che renderà ancora più unica la nostra città e che accoglierà per tutto il mese di Natale i nostri cittadini e i turisti, che arrivano da tutto il mondo per visitare le nostre bellezze storiche e paesaggistiche”.   Molti gli appuntamenti in calendario per le festività. Dal 15 al 17 dicembre al Teatro Petrolini la poesia di Charlie Chaplin rivivrà a Castel Gandolfo con “Charlot grande monello”, un evento multimediale e un omaggio dedicato al grande Charlot a 40 anni dalla sua scomparsa avvenuta nel giorno di Natale del 1977. L’iniziativa, ideata e prodotta dall’Associazione Culturale Festival Grafico in occasione del 15° Festival Internazionale di Humor Grafico, farà rivivere le emozioni e le risate che hanno fatto la storia del cinema firmato da Chaplin, un piccolo e prezioso patrimonio culturale per grandi e piccini. Il 16 dicembre alle ore 19 nella Collegiata di San Tommaso da Villanova si terrà il Concerto di Natale. Il 17 dicembre a Le Mole, dalle 15.30 alle 19.00, Babbo Natale incontrerà i bambini e per l’occasione ci sarà un angolo dedicato all’animazione, alle foto ricordo, ai banchetti di dolciumi e caldarroste e alle canzoni di Natale con gli zampognari. Il 18 dicembre, alle ore 18 in piazza della Libertà – salvo maltempo – si terrà “InCanto”, il concerto di Natale degli alunni dell’Istituto Paolo VI, mentre il 22 dicembre, dalle ore 9.00 in piazza della Libertà, sarà la volta degli alunni del plesso Le Mole dell’Istituto Comprensivo Castel Gandolfo che si esibiranno nel Concerto di Natale e metteranno in scena il Presepe Vivente. Il 23 dicembre, dalle ore 17.00, le vie del borgo si animeranno con “Luci, suoni e canti” a cura della Parrocchia Pontificia e l’Oratorio e dal 23 al 25 dicembre nella cornice della suggestiva e storica piazza della Libertà, tra il Palazzo Pontificio, la Collegiata di San Tommaso da Villanova e la fontana del Bernini, andrà in scena il Presepe Vivente. Sempre il 23 dicembre Babbo Natale arriverà a Pavona, dove dalle ore 15.30 alle ore 19.00 ci sarà l’animazione per bambini, l’angolo per le foto ricordo, i banchetti di dolciumi e caldarroste e le canzoni di Natale degli zampognari. Il 5 e 6 gennaio tornerà in piazza della Libertà il Presepe Vivente per celebrare l’arrivo de I Re Magi, i quali porteranno in dono i dolci per i bambini, mentre il 6 gennaio a Pavona, dalle 15.30 alle 19.00 nel parcheggio della banca su via del Mare, ci sarà la Befana.

Print Friendly, PDF & Email