Castel Gandolfo, Brunamonti lascia Forza Italia per approdare ad Area Popolare – Ncd

0
2288
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)

“IL COMMISSARIO CITTADINO DANIELE BRUNAMONTI APRE ALLA SFIDA DELLA CONSIGLIERA TOTI DEL GRUPPO PESCA.

Come noto, nella seduta dell’ultimo Consiglio Comunale di Castel Gandolfo si è data lettura dell’avvenuta nomina di un commissario di Area popolare – Ncd, che individua in Daniele Brunamonti la personalità più adatta a rivestire detto ruolo. Tale decisione deve interpretarsi come un delicato passaggio politico in questo particolare momento per la Città di Castel Gandolfo, considerando l’approssimarsi della scadenza amministrativa – inizia così il comunicato stampa di Area Popolare- NcD Castel Gandolfo.

La nota del coordinatore provinciale Stefano De Lillo testualmente recita:

“In qualità di coordinatore provinciale di Area Popolare – NCD sono lieto, vista la fiducia e la capacità riconosciutagli, in questi anni di vita politica, di affidarle l’incarico da Commissario Cittadino del Comune di Castel Gandolfo.

L’auspicio che rivolgiamo al neo Commissario Comunale è di partecipazione virtuosa e responsabile alla definizione delle politiche di sviluppo di questo territorio, in piena sinergia progettuale con le realtà territoriali e operatori economici, consolidando le relazioni nel segno dell’innovazione e della capacità di dialogo.

Siamo certi, conoscendo la sua dedizione al lavoro e lungimiranza, che egli saprà affrontare con la giusta determinazione il compito che gli è stato assegnato, continuando a dare lustro e serietà ad una intera classe dirigente politica , la nostra, che continua, insieme al suo leader Angelino Alfano, a radicarsi fortemente sul territorio.”

Nell’esercizio delle proprie funzioni, il Commissario Cittadino Brunamonti Daniele apre ad un confronto serio, leale e costruttivo, per capire se sia matura l ‘opportunità’ di aggregare le altre forze politiche e civiche del territorio Gandolfino in moda tale da contribuire tutti insieme alla costruzione di un governo alternativo all’attuale, che sicuramente molti errori ha commesso. Questo invito si rende doveroso a seguito delle dichiarazioni fatte dalla Consigliera Comunale Marta Toti nell’assise del 2/12/2016, con le quali quest’ultima ha chiarito la propria posizione politica ed amministrativa (ricordando che Ella è altresi l’espressione della volontà del suo gruppo d’appartenenza la Pesca- Tradizione e Progresso) – continua così la nota.

Dichiara inoltre il Commissario: “siamo pronti a confrontarci con chiunque sia veramente intenzionato a costruire le basi solide per un’amministrazione che sia pronta ad affrontare sfide anche apparentemente impossibili pur di ottenere il rilancio economico-turistico del territorio e alla portata di tutti. Dobbiamo tutti muoverci verso un Castel Gandolfo 2.0, che sappia uscire da quelle logiche clientelari appartenenti alla prima e alla seconda repubblica. Credo che sia arrivato il momento, di dare valore alla volontà espressa dai cittadini che votano governi, ma che poi cambiano in corso d’opera, tradendo cosi le loro aspettative. Siamo convinti, continua il commissario, che si possa creare una nuova formazione politica – si conclude la nota di Ap-Ncd Castel Gandolfo -, costituita da figure giovani, snelle, le quali con il supporto innegabile di una classe dirigente esperta, possa dar vita ad un progetto politico fatto di buon senso e che veda al centro dell’ azione politica sono le necessità dei cittadini e non gli idealismi politici e personali, che al contrario hanno sempre distrutto quello che qualcuno di buono ha potuto costruire”.

Print Friendly, PDF & Email