Castel Gandolfo città intelligente, il programma di Gasperini

0
628
gasperini
Paolo Gasperini - Movimento Civico Aurora Castel Gandolfo
gasperini
Paolo Gasperini – Movimento Civico Aurora Castel Gandolfo

“Sono pensati per Pavona – si legge in una nota dello staff di Paolo Gasperini, candidato Sindaco a Castel Gandolfo per il Movimento Aurora – i progetti innovativi in termini di digitalizzazione e sicurezza annunciati dal programma elettorale di Paolo Gasperini, candidato sindaco di Castel Gandolfo per il “Movimento Aurora”. Proprio la frazione gandolfina, nei piani, sarà un laboratorio dove sperimentare tecnologie e servizi innovativi a disposizione dei cittadini, che faranno di Castel Gandolfo una “Città Intelligente”.

Il cantiere pilota di Pavona prevede:

La sostituzione dei semafori tradizionali con semafori intelligenti in grado di interagire con il traffico

Lo sfruttamento di nuove tecnologie per il sistema di illuminazione pubblico

Installazione di telecamere di videosorveglianza

Creazione di un piano della sicurezza informatizzato sempre aggiornato e disponibile tramite smartphone, in aggiunta ad un servizio di assistenza utile nei casi di emergenza

Introduzione di un progetto pilota per la sicurezza dei pedoni (i-Cross)

“Il mondo della tecnologia consente di fare cose impensabili fino a qualche anno fa – ha spiegato Gasperini – e riteniamo sia fondamentale che anche il nostro Comune inizi ad erogare quei servizi ai cittadini in linea con la modernità ed il contesto in cui viviamo, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e al contempo creare strumenti utili di prevenzione del pericolo”.

La “Città Intelligente” delineata dal Movimento Aurora di Castel Gandolfo passa anche per la digitalizzazione dei servizi amministrativi.  “A tale scopo – ha aggiunto Gasperini – abbiamo previsto una delega specifica per la “digitalizzazione amministrativa”, perché quello di essere cittadino di un piccolo paese come il nostro, se una volta poteva essere un vantaggio legato al fatto di avere un rapporto diretto con l’ufficio, oggi, a causa del ritardo cronico nella digitalizzazione, sta diventando un peso insopportabile soprattutto se confrontato con grandi realtà dove i servizi digitalizzati sono ormai una consuetudine”.

Il programma elettorale dunque prevede:

La rete wi-fi gratuita su tutto il territorio comunale

Il sito web del Comune dovrà essere completamente reingegnerizzato nel rispetto di tutti gli adempimenti normativi (trasparenza, anticorruzione, accessibilità).

Da sito informativo, il sito dovrà trasformarsi in un portale cittadino in grado di fornire tutti i servizi digitali utili alla cittadinanza.

Il Comune di Castel Gandolfo dovrà aderire al progetto gestito da Sogei per la realizzazione dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente

Possibilità di accesso al sito web Comunale in inglese, tedesco e spagnolo

Creazione di contenuti informativi (culturali e commerciali) fruibili tramite nuovi mezzi di informazione con particolare riferimento ai dispositivi mobili

“Le nostre idee – ha concluso il candidato sindaco – partono dal presupposto che una città intelligente riesce a spendere meno e meglio senza diminuire la quantità e la qualità dei servizi, ed anzi, aumentandone l’efficacia e l’efficienza a beneficio dei cittadini e del tessuto commerciale del nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email