Castel Gandolfo, cittadinanza onoraria ad Aldo Onorati

0
1928
monachesionorati
Milvia Monachesi e Aldo Onorati
monachesionorati
Milvia Monachesi e Aldo Onorati

Il Comune di Castel Gandolfo insignirà della cittadinanza onoraria lo scrittore Aldo Onorati. La cerimonia, presieduta dal sindaco Milvia Monachesi, si svolgerà martedì 7 febbraio, alle ore 17.30, nella sala consiliare del municipio castellano (piazza della Libertà). L’ambito riconoscimento è stato consegnato ad Aldo Onorati per i suoi scritti riguardanti Castel Gandolfo e le sue “Lectio Magistralis” tenute nella stessa città. Nel lontano 1964, proprio nel palazzo comunale di Castel Gandolfo, fu dato al poeta Aldo Onorati il premio nazionale “San Francesco d’Assisi” per la silloge “uomo + Uomo e arriveremo a Dio”. Il 7 febbraio, in occasione della cittadinanza onoraria, il professor Aldo Onorati terrà una “Lectura Dantis” dal titolo “Dante: la musica nella Divina Commedia”. Onorati ha scritto numerose opere sui Castelli Romani di ordine poetico e narrativo e i suoi libri sono stati tradotti in più di venti lingue. Egli ha dunque il merito di aver portato nel mondo la millenaria antropologia culturale dei Castelli Romani. In particolare due lavori, “Nel frammento la vita” e “Lettera al padre”, sono da decenni adottati nelle scuole italiane. Essi parlano della vita quotidiana dei luoghi castellani. “La sagra degli ominidi”, considerato una fra le opere più significative dell’autore di Albano Laziale, è materia continua di tesi di laurea, ma “Viaggio sentimentale nei Castelli Romani” è il documento poetico più diretto e originale dell’amore di Aldo Onorati per l’area castellana.

Print Friendly, PDF & Email