Castelli Romani contro la violenza sulle donne

I Castelli Romani contro la violenza sulle donne. L'8 marzo fanno il punto sui risultati del protocollo tra Procura di Velletri, Asl e comuni

0
328
locandina
Locandina 8 Marzo

Dodici mesi dopo la firma del Protocollo interistituzionale per la prevenzione e il contrasto della violenza sulle donne e sui minori, l’Amministrazione comunale di Ariccia, in collaborazione con la Procura di Velletri e la Asl Roma 6, ha organizzato “Per non dimenticare”, un incontro per presentare i risultati raggiunti e i servizi attivati sul territorio. L’evento si svolgerà nella Giornata internazionale della donna, venerdì 8 marzo alle 9,30 nella sala Maestra di Palazzo Chigi, Ariccia.

Fra i risultati più rilevanti raggiunti in questo anno vi è sicuramente l’attivazione di tre centri anti violenza: uno all’interno di locali messi a disposizione dal Comune di Nettuno, uno presso l’ospedale “L. Spolverini” di Ariccia e un altro all’interno della Casa della salute di Rocca Priora. Inoltre, è di prossima attivazione la casa rifugio per le donne in difficoltà, anch’essa nel territorio della Asl Roma 6.

Alla giornata parteciperanno molte personalità appartenenti all’Autorità giudiziaria, il Vescovo della Diocesi di Albano, le autorità della Regione Lazio, i rappresentanti della Asl Roma 6, del mondo della scuola e di alcuni licei del territorio, i sindaci firmatari del Protocollo, le Forze dell’ordine e le Polizie municipali del circondario di Velletri, i Servizi sociali territoriali, l’Ordine degli Avvocati di Velletri, una rappresentanza delle Associazioni antiviolenza.

Nel corso dell’evento sono previste alcune performance artistiche, tra cui una breve rappresentazione teatrale dal titolo “Donne e mafia” con una Compagnia di rilievo nazionale premiata al Festival Antimafia Roma. I ragazzi delle scuole del territorio presenteranno alcuni lavori sul tema della violenza e l’evento terminerà con un’esibizione musicale. Condurranno l’evento Emilio Orlando, giornalista e scrittore ed Enrica Cammarano, giornalista.

Print Friendly, PDF & Email