Cecchi, “Certa stampa su inchieste fa solo sensazionalismo a 10 giorni dal voto”

0
551
stefanocecchi
Stefano Cecchi
stefanocecchi
Stefano Cecchi

“Ho letto con stupore e grande preoccupazione l’articolo, pubblicato su un noto settimanale locale, in merito alle inchieste giudiziarie sui fatti accaduti nel Comune di Marino”. Lo dichiara in una nota il candidato Sindaco della coalizione denominata Officina delle Idee, Stefano Cecchi che continua affermando: “Sono sempre stato e continuerò ad essere un fautore della stampa libera, trasparente e democratica, ma non posso tollerare, da cittadino garantista ed esponente politico per bene, il modo di fare giornalismo di certa stampa, che in maniera irresponsabile mischia cronaca giudiziaria con opinioni personali, facendo passare atti investigativi per sentenze di terzo grado, con il rischio, pericoloso, di disorientare l’elettore e infangare una intera comunità, dipingendo Marino per quella che assolutamente non è. Una città, la nostra, pulita, onesta e che ha voglia di ricominciare. Ecco, tutta questa speculazione non è giusta. Non ha alcun senso stendere un articolo, pieno di condizionali: un sunto delle “puntate precedenti” fatto passare, peraltro, come scoop sensazionalistico. Ricordo che si è “non colpevoli” fino a terzo grado di giudizio e, solo dopo eventuali sentenze, si potranno giudicare condannati e innocenti. Eppure nell’articolo del settimanale castellano l’estensore ragiona per ipotesi, analizza semplicemente basandosi su capi di imputazione e accuse di reato, tutte da provare, e senza che sia stato – continua Cecchi – emesso alcun pronunciamento definitivo. E, non potendo fare nomi, l’articolista decide comunque di fornire profili ben identificabili di esponenti politici, etichettati genericamente come “interessati dai vari filoni dell’indagine”. Un modus operandi davvero paradossale, che rischia di incidere sugli umori della comunità a dieci giorni dalle elezioni comunali. Per quanto mi riguarda, infine, rimango assolutamente sereno, nella consapevolezza di aver sempre operato in maniera limpida, trasparente, coerente, con l’unico obiettivo di lavorare per il bene della nostra comunità” conclude Stefano Cecchi.

Print Friendly, PDF & Email