Ciampino, Abbondati su qualità dell’aria

Abbondati (Sel): "Prescrizioni operative contro inquinamento senza attuazione. Interrogazione urgente in Consiglio Comunale"

0
526
gugliemo_abbondati
Guglielmo Abbondati

“Quali atti e provvedimenti siano stati adottati, quali le misure di vigilanza, quale efficace campagna di comunicazione e quale tipo di segnaletica sia stata impiantata, per dare pieno adempimento alle misure e alle prescrizioni operative di contrasto all’inquinamento atmosferico a Ciampino, deliberate dalla Giunta comunale”. E’ quanto chiede il Capogruppo Sel-tutta un’altra storia Guglielmo Abbondati, in un’interrogazione urgente trasmessa oggi al Consiglio comunale di Ciampino “Lo scorso 10 Marzo – spiega Abbondati – dopo che la Regione Lazio ha scritto all’Amministrazione comunale, in riscontro ad un mio esposto, chiedendole conto della mancata adozione di misure di contenimento dell’inquinamento dell’aria, la Giunta con la Delibera n.28 ha recepito finalmente alcune delle prescrizioni operative previste dal Piano Regionale della Qualità dell’Aria, in attesa di redigere il Piano d’Intervento Operativo (PIO) obbligatorio. Temo che quelle misure ancora oggi non trovino alcuna attuazione”. “I veicoli merci inferiori a 3,5 t continuano tranquillamente a circolare nel centro urbano, senza rispettare alcuna fascia oraria, così come gli autoveicoli e motoveicoli più inquinanti cui è interdetta la circolazione durante la settimana. Per la seconda domenica di novembre – dice ancora Abbondati – è prevista la prima delle quattro domeniche di blocco totale del traffico privato, mentre dal primo dicembre parte il blocco a targhe alterne tutti i lunedì e giovedì. Tutte misure fino ad oggi prive di adeguata pubblicizzazione, se non un sintetico comunicato istituzionale risalente allo scorso mese di marzo. Quell’atto deliberativo – conclude Abbondati – ha dato mandato al Comando di Polizia Locale di dare corso alle misure adottate e di effettuare la vigilanza sull’adempimento alle stesse, all’Ufficio Viabilità di predisporre atti e segnaletica necessari alla completa attuazione delle suddette prescrizioni e all’Ufficio Comunicazione di dare efficace notizia delle prescrizioni alla cittadinanza, pubblicizzandone con ampia rilevanza le modalità attuative. Puntuali azioni amministrative sulle quali spero il Sindaco Terzulli voglia dare ampio e motivato riscontro quanto prima in Consiglio comunale”.

Print Friendly, PDF & Email