Ciampino, Diritti in Comune lancia sit in per la biblioteca

Ciampino, Diritti in Comune: "Scendiamo in piazza per i beni pubblici, per la biblioteca e la galleria d'AC". Giovedì 8 ottobre sit in a Ciampino

0
157
locandina
Beni pubblici ai cittadini

Ciampino, Diritti in Comune: “Scendiamo in piazza per i beni pubblici, per la biblioteca e la galleria d’AC”

“Giovedì 8 ottobre saremo davanti alla biblioteca comunale per un sit-in cittadino – dichiara in una nota la coalizione Diritti in Comune -, per chiedere che il polo culturale e istituzionale del centro di Ciampino, comprendente teatro, biblioteca, galleria d’AC e Sala consiliare, resti interamente pubblico, di tutti, e senza nessun cambio di nome che stravolga la memoria e l’identità locale.

Veniamo a sapere che l’amministrazione avrebbe intenzione di dare i locali della ex galleria d’arte contemporanea ad un noto istituto di credito, per realizzare uffici bancari, in cambio dell’acquisto di qualche mobile per la nuova biblioteca. Questo progetto, stando a quanto sarebbe stato detto da alcuni esponenti della maggioranza, si accompagnerebbe alla volontà di cambiare nome alla biblioteca P.P. Pasolini e alla Sala consiliare Pietro Nenni. Una prospettiva inaccettabile per la città che si sente profondamente legata a questi nomi, che caratterizzano un legame profondo del territorio con i suoi valori.

Secondo noi la priorità politica non è il cambio di intestazione, ma l’identificazione immediata di nuovi spazi pubblici da adibire ad aule studio fruibili dagli studenti e dalle studentesse in tempi di Covid e distanziamento sociale. Queste – prosegue la nota di DiC – sono le cose importanti da fare, senza perdere altro tempo.

“Anni di abbandono non giustificano la alienazione del nostro patrimonio cittadino. Queste decisioni sono parte dello stesso disegno ideologico, la dismissione della città pubblica e l’attacco alla sua storia servono a trasformare Ciampino in un non-luogo senza spazi collettivi e senza memoria, alla mercé dell’appetito dei privati. Ci opporremo sempre a tutto questo! L’appuntamento è per giovedì prossimo dalle 17.30 nello spazio antistante la biblioteca. Vi ricordiamo l’obbligo delle mascherine e delle misure di distanziamento”. Lo dichiara Diritti in Comune.

 

Print Friendly, PDF & Email