Ciampino, si presenta il candidato sindaco Balzoni

Ciampino, Giorgio Balzoni traccia le linee guida della candidatura a sindaco: “Un nuovo motore a 3 fasi per la città: commercio, artigianato e startup”

0
479
giorgio_balzoni
Giorgio Balzoni

“Il motore della rinascita economica di Ciampino sarà a tre fasi: armonizzazione, sviluppo e crescita e tre saranno i protagonisti principali: commercio, artigianato e startup”.

Con queste parole Giorgio Bolzoni, candidato sindaco della coalizione civica “Siamo Ciampino” tratta nel programma elettorale in via di redazione e diffusione, le tematiche economiche in relazione al futuro della città aeroportuale.

“Ciampino ha importanti potenzialità di crescita economica fino ad oggi utilizzate in maniera spesso incoerente e disomogenea. Quello che abbiamo in mente è anzitutto una armonizzazione che passerà in primis attraverso tavoli di idee sui quali disegnare progetti futuri con i commercianti, le loro associazioni, l’amministrazione comunale e tutte le realtà  del territorio che vorranno prendere parte. Saranno ben accette proposte legate anche a un autentico abbellimento del centro che così potrà diventare, con le sue botteghe rinnovate, non solo occasione di buon commercio ma anche di esposizione di qualità e ritrovata socializzazione. Si tratterà – prosegue Balzoni – di un piano di rilancio nel quale troverà il dovuto spazio anche ovviamente l’artigianato che potrà conoscere una sua seconda primavera interagendo a Ciampino proprio con il futuro dell’impresa: ovvero le startup che prenderanno forma e si svilupperanno nel nostro comprensorio, un’area – è bene ricordarlo – conclude il giornalista candidato sindaco – in cui trovano spazio  brevissima distanza l’uno dall’altro, anche l’aeroporto Pastine e il polo universitario di Tor Vergata. In questo senso il concetto di armonizzazione e sviluppo diviene strettamente collegato al progresso sociale oltre che economico che abbiamo in mente e ci consente di aprire ben presto l’immaginazione a Ciampino come incubatore d’imprese 4.0 che possano vedere il nostro centro mutare in meglio: da semplice e un po’ ormai nostro malgrado città del volo a Città del Volo e dell’Innovazione di cui essere orgogliosi cittadini protagonisti”.

Print Friendly, PDF & Email