Ciampino, terza festa del comitato di quartiere La Folgarella

0
1574
locandina_terza_edizione_festa_cdq_la_folgarella_ciampino
Terza edizione festa comitato di quartiere La Folgarella di Ciampino 2015
locandina_terza_edizione_festa_cdq_la_folgarella_ciampino
Terza edizione festa comitato di quartiere La Folgarella di Ciampino 2015

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato relativo alla terza edizione della festa organizzata dal comitato di quartiere La Folgarella prevista per l’11-12-13 settembre 2015 da parte dell’ufficio stampa Roberta Sconci:

 “Il Comitato di Quartiere “La Folgarella” lancia la terza edizione della festa prevista per l’11-12-13 settembre p.v. Ritorna l’appuntamento di fine estate con l’allegra “kermesse” che propone la sfilata di bancarelle, con animazione, musica e spettacoli.  La manifestazione, l’unica sul territorio di natura laica oltre alla “Notte Bianca” prevista per il 26 settembre, e’ il frutto del lungo lavoro di alcuni consiglieri che, spinti da un’assoluta abnegazione, gia’ da qualche mese si stanno occupando dell’organizzazione burocratica e finanziaria, condizioni imprescindibili per la sua realizzazione. Come nelle due edizioni precedenti, il direttivo ha deciso di prefiggersi una finalita’ ben precisa che, in quella corrente, e’ quella di acquistare, con il ricavato, delle telecamere da posizionare nei punti piu’ strategici del quartiere. Decisamente encomiabile l’obiettivo prescelto considerando la vicinanza della zona al campo rom “La Barbuta” e all’area aereoportuale. La manifestazione non sara’ solo un momento di natura gogliardica, infatti e’ stato, dal comitato stesso, richiesto un’ incontro con l’Amministrazione Comunale durante l’Assemblea Pubblica che si terra’ il 12 settembre alle h. 18 , in cui lo stesso direttivo e i cittadini residenti potranno confrontarsi con le istituzioni locali, su svariati temi tra cui quello inerente il “Piano Integrato di Via Reverberi“, la cui adozione e’ stata approvata in uno degli ultimi consigli comunali prima della pausa estiva e che avra’ un grosso impatto a livello urbanistico. Questo e’ il primo passo che il comitato intende fare alla ricerca di un dialogo sempre piu’ costante e collaborativo che dia la dimostrazione della volonta’ di rappresentare, nell’attuale presente e nel futuro, i residenti del quartiere senza lasciarsi sopraffare dall’assordante silenzio di cui e’ stato tacciato.”
Print Friendly, PDF & Email