Cianfanelli contro Marini sull’inceneritore

0
1081

Emilio CianfanelliDurante il consiglio comunale di Albano il sindaco Nicola Marini intervenendo sul problema rifiuti e sulla costruzione del termovalorizzatore di Albano, rifacendo la storia del termovalorizzatore ha voluto marcare la responsabilità della vicenda ascrivendola al Pd e nello specifico anche all’amicizia tra Mario Di Carlo e Cerroni.

“Sulle parole del Sindaco di Albano Nicola Marini – dichiara il Sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli – ho personalmente scritto al segretario regionale del Pd Enrico Gasbarra perché sappia e prenda i provvedimenti che riterrà più opportuni in merito al vile e gratuito attacco del sindaco di Albano Nicola Marini contro il nostro comune amico Mario Di Carlo e contro il consigliere regionale Eugenio Patanè.
Durante il consiglio comunale di Albano, infatti – aggiunge il Sindaco di Ariccia – al quale siamo stati invitati a prendere parte dallo stesso Sindaco con altri sindaci di bacino sul problema del termovalorizzatore di Albano, Marini rifacendo la storia del termovalorizzatore ha voluto marcare la responsabilità della vicenda ascrivendola anche all’amicizia tra Mario Di Carlo e Cerroni. Non contento ha richiamato l’attenzione dell’uditorio sulla contiguità tra Cerroni e il PD dicendo “ora è stato eletto il segretario di Mario Di Carlo, Patanè”. Ritengo che le parole del Sindaco Marini – continua Emilio Cianfanelli – siano estremamente gravi e lesive dell’immagine del Pd e della sua classe dirigente che lavora sui territori per dare soluzioni credibili ai problemi. Parole gravi ancor più perché espresse in Consiglio comunale, davanti a molti sindaci e cittadini. Per questo prendo le distanze da quanto affermato dal Sindaco Marini”.

 

Print Friendly, PDF & Email