Cinili “Il gruppo delle Woman Atletico Lodigiani mi ha accolto alla grande”

Woman Atletico Lodigiani calcio, Eccellenza, la “deb” Serena Cinili, esterno classe 2004, dichiara: “Il gruppo mi ha accolto alla grande”

0
127
cinili_atletico_lodigiani
Serena Cinili dell'Atletico Lodigiani

La Woman Atletico Lodigiani guarda al futuro. La squadra del tecnico Alessandra Cucchi, che milita nel campionato di Eccellenza, deve stringere i denti in questo avvio di stagione condizionato da un organico numericamente corto, ma può contare su una squadra molto giovane che ha già dimostrato di avere delle buone potenzialità tecniche. Serena Cinili, esterno classe 2004, è un’ottima rappresentante del progetto sviluppato dalla Woman Atletico Lodigiani: “E’ il mio primo anno nel mondo del calcio – racconta la giovane atleta – Indubbiamente il mondiale della scorsa estate ha avuto un forte “impatto” su di me, anche se sono stata sempre affascinata da questa disciplina. Avevo sentito parlare del forte impegno dell’Atletico Lodigiani nel settore del calcio femminile e per me che sono di Colonna è stata anche una soluzione molto comoda. Inoltre il gruppo è mediamente giovane e tutte le compagne mi hanno accolto benissimo, il mister mi dà grande fiducia e carica e quindi sono molto felice di aver scelto di entrare a far parte di questa squadra”. Nell’ultimo turno la Woman Atletico Lodigiani è stata sconfitta per 5-0 sul campo della Lazio Calcio femminile. La Cinili ha fatto parte di una “catena di destra verdissima” che ha visto tre atlete la cui età dà una somma di 43 anni totali: “Loro si sono dimostrate una squadra esperta e sicuramente valida, ma possiamo fare comunque di più – dice la Cinili – Ultimamente abbiamo patito qualche risultato negativo e quindi c’è il rischio di abbattersi alle prime difficoltà durante le partite ufficiali, ma dobbiamo continuare a lottare e a crescere”. Nel prossimo turno, la Woman Atletico Lodigiani tornerà a giocare sul campo di Monte Compatri: domenica pomeriggio c’è la sfida interna con la Nuova Latina Isonzo. “Obiettivi? All’inizio eravamo partite con ambizioni di alta classifica, ora dobbiamo solo pensare a giocare senza mollare mai, in attesa dei rinforzi che potranno darci qualche alternativa numerica in più”.

Print Friendly, PDF & Email