CM Castelli, il consiglio approva il DUP

0
805
consigliocomunitariocmcastelli
Il consiglio comunitario della Cm Castelli
consigliocomunitariocmcastelli
Il consiglio comunitario della Cm Castelli

Con il voto unanime di tutti i consiglieri presenti in rappresentanza dei tredici comuni associati il Consiglio comunitario ha approvato il Documento unico di programmazione 2016-2018. Il DUP contiene le linee strategiche ed operative che saranno la “guida” dell’attività dell’unione nel prossimo trienno sia dal punto di vista dello sviluppo socio economico del territorio comprensoriale sia da quello delle gestioni associate delle funzioni comunali.

La nuova amministrazione guidata da Damiano Pucci, anche Sindaco di Rocca Priora, ha voluto compiere il primo atto fondamentale della nuova gestione proprio iniziando da questo atto fondamentale, previsto dalla nuova contabilità armonizzata, che pone le basi per un ordinato e condiviso piano di sviluppo locale che dovrà vedere tutti i comuni associati protagonisti del destino del territorio.
Una forte azione innovativa, resa possibile dalle solide basi costruite dalla precedente amministrazione, che vedrà convergere sulla programmazione degli interventi più strumenti operativi soprattutto legati alla programmazione regionale dei fondi europei, sui quali spicca il Piano di sviluppo rurale della Regione Lazio da poco approvato dalla Commissione Europea.
Il potenziamento delle gestioni associate, su cui spicca il ruolo della Centrale Unica di Committenza, sarà il banco di prova di una rinvigorita condivisione programmatica del futuro della nostra area.
Il Presidente Pucci nella sua replica, ai contributi provenienti dai rappresentanti dei comuni, ha ribadito la necessità di operare all’interno delle amministrazioni comunali un costante azione di sensibilizzazione politica e tecnica, da parte proprio dei consiglieri comunali rappresentati nel Consiglio Comunitario, necessaria al raggiungimento degli obiettivi previsti nel Documento.
Lo scambio degli auguri per le prossime festività avvenuto all’interno dell’aula anche con la presenza di tutto il personale – più volte citato dal Presidente per la professionalità dimostrata in questa prima fase della sua esperienza – ha concluso di fatto i lavori di un Assemblea tutta orientata ad una gestione comune dello sviluppo socioeconomico del territorio dei castelli romani e dei monti prenestini

Print Friendly, PDF & Email