Colle di Fuori calcio, Bono dopo il pari della I categoria

0
594
bono
Bono
bono
Bono

Il Colle di Fuori rimane primo in classifica da solo nonostante il pari senza reti sul campo dell’Atletico Torbellamonaca Breda. La squadra del presidente Antonio Di Martino non ha offerto una prestazione entusiasmante domenica scorsa eppure a una manciata di minuti dal 90’ avrebbe potuto fare comunque il colpo grosso con un calcio di rigore di Emanuele Romei, che stavolta non è stato cecchino come spesso gli capita. «Abbiamo giocato un brutto primo tempo – commenta il centrocampista centrale classe 1983 Davide Bono – Poi nella ripresa siamo entrati in campo più convinti e abbiamo avuto le occasioni per portarla comunque a casa. Il rigore? Cose che possono capitare, ci prendiamo comunque questo punto e guardiamo alla prossima gara». Che sarà in casa contro la Borghesiana ultima della classe. «Non conosco l’avversario, ma non ci possiamo certo fidare della loro classifica visto che pure il precedente avversario era ultimo. Dobbiamo cercare di conquistare la posta piena e ripartire». La stagione del Colle di Fuori è iniziata in maniera entusiasmante. «Se me lo aspettavo? Forse no, ma comunque questa squadra ha un gruppo consolidato che aveva fatto bene anche con la Gioc Cocciano Frascati e che è stato integrato con innesti interessanti. Nessuno ci ha chiesto di vincere il campionato e per alzare l’asticella credo sia ancora presto, quindi continuiamo a lavorare come stiamo facendo e vedremo più in là in quale posizione di classifica saremo». Un record il Colle di Fuori lo ha già stabilito anche se a questi livelli è difficile fare raffronti statistici molto approfonditi: la squadra di mister Tiziano Giovannelli, infatti, continua a mantenere la sua incredibile imbattibilità difensiva. «Sei partite senza subire reti è sicuramente un dato eclatante – rimarca Bono – Anche domenica scorsa il nostro portiere Pastorini ha sfoderato una parata bellissima, ma è chiaro che un dato statistico di questo tipo dipende dall’ottimo lavoro che sta facendo tutta la squadra in fase difensiva».

Print Friendly, PDF & Email