Colle di Fuori calcio, Ristori vuole il controsorpasso

0
1015
ristori
Luca Ristori
ristori
Luca Ristori

Il derby ha dato un nulla di fatto. Il Colle di Fuori non è andato oltre lo 0-0 contro i cugini del Rocca Priora, ma il difensore centrale classe 1993 Luca Ristori analizza con serenità l’esito della gara del Montefiore. «Credo sia stato un pareggio giusto per quello che si è visto in campo. Noi abbiamo avuto due occasioni importanti e loro una nella parte finale, ma sostanzialmente non abbiamo fatto una partita travolgente e dunque il pareggio ci sta. Forse potevamo prenderci qualche rischio in più per provare a vincere la gara, ma è andata così. Il campo in erba ci ha creato qualche problemino perché ormai ci stiamo abituando a giocare su quello di terra e qualche assenza ce l’avevamo, ma non sono alibi così forti». Ristori sottolinea un dato che in effetti fa abbastanza pensare. «E’ il nostro quarto 0-0 consecutivo fuori casa, una striscia abbastanza particolare. Dobbiamo cercare di dare qualcosa in più per mettere i nostri attaccanti e in generale tutta la squadra in condizione di far gol». Al contempo, il Colle di Fuori ha collezionato il suo ottavo “clean sheet” stagionale in dieci gare giocate, vale a dire l’ennesima partita senza gol al passivo. «Onestamente è un dato che ci rende orgogliosi. Due anni fa mi capitò con la maglia dell’Atletico Monteporzio in Seconda categoria: alla fine del girone d’andata avevamo subito appena cinque reti. Qui ne abbiamo incassate due ed entrambe su calcio di rigore: merito del lavoro che tutta la squadra fa nella fase di non possesso e non solo del singolo reparto difensivo che comunque si sta rivelando molto valido». Il centrale difensivo, che arriva dall’Atletico Monteporzio, si è ambientato molto bene nel nuovo gruppo. «Conoscevo già diversi ragazzi per averli affrontati quando vestivano la maglia della Gioc Cocciano Frascati, con cui ci siamo di fatto giocati due campionati a Monteporzio. Sono contento di come stiano andando le cose a livello personale». Domenica il Colle di Fuori ospiterà al Comunale quello Scalambra Serrone che nell’ultimo turno si è preso il primo posto solitario. «Siamo a due punti di distanza e l’augurio è quello di poter fare il controsorpasso. Non li conosco bene, ma se sono lì evidentemente c’è un motivo. Sarà sicuramente una bella partita, noi non siamo partiti per vincere il campionato, ma vogliamo rimanere coi piedi per terra e pensare partita dopo partita».

Print Friendly, PDF & Email