Come restare vedove senza intaccare la fedina penale

Morena Mancinelli e Claudia Moretta intervistano Luca Manzi tra gli autori di "Come restare vedove senza intaccare la fedina penale"

0
352
leilaltra
Morena Mancinelli & Claudia Moretta
È in scena questo fine settimana alla “Sala RomaTeatri” lo spettacolo Come restare vedove senza intaccare la fedina penale. Con un titolo così, ovviamente, Lei e L’altra non potevano restare indifferenti e hanno messo in mezzo l’unico Lui della compagnia, nonché regista e coautore assieme a Stella Saccà, e cioè Luca Manzi.

Claudia. Luca, lo spettacolo parla di donne, uomini e social network. Quanto ormai questa connessione è protagonista nei nostri rapporti? E quali sono le storture che secondo te ci portiamo dietro? Tipo profilo in comune, pubblicazione di foto, baci e cuori e “buongiornissimi” quotidiani…
“Ma è una domanda di molto al di sopra delle mie possibilità… La potremmo chiedere a Zygmunt Bauman, però è morto e non possiamo. Posso dire quello che mi colpisce dell’argomento, che secondo me non è cambiato molto, i meccanismi di base sono identici, gli errori che facciamo, le debolezze e le ferite che ci condannano quelle di prima, quando Fb non c’era. Fb fa sembrare tutto diverso, ma siamo i soliti deficienti”.​​

Morena. Claudia è sempre troppo soft. Dimmi invece come si resta vedove senza intaccare la fedina penale. Potrei essere parecchio interessata…

“B

asta studiare a fondo la filmografia di Hitchcock, che presenta suggerimenti e spunti per qualunque tipo di omicidio cara”.

Morena. Ma insomma, ‘sti uomini che si rifugiano in YouPorn però c’avranno solo colpe o magari pure le loro ragioni? E poi sfatiamo il mito che solo gli uomini siano utenti del porno, no?
“Il porno ci sta rovinando completamente, altro che FB, fatemi essere moralista cavolo, smettetela di pasticciarvi su youporn amici, uomini e donne, fuori vi sono corpi veri che vi aspettano, odorosi e  imperfetti, abbracciateli”

Claudia. Insomma, te metti in scena la classica vendetta femminile del «Devo fargliela pagare». Che però viene amplificata proprio dai social network. Puoi anticiparci qualcosa

sulla quadrangolazione tra le aspiranti vedove?

“No, su quadrangolazione mi fermo per quanto detto prima.
​Comunque lo spettacolo è un pieno di  litigi, brindisi, colpi di scena e imprevisti c
​he li porteranno verso il loro obiettivo  ma non senza un inaspettato risvolto”.

Per chi vuole saperne di più:

In collaborazione con Fondamenta Teatro e Teatri e Matemù,

Spettacolo selezionato per la Rassegna Emergenze Romane di RomaTeatri 2017/18

Come restare vedove senza intaccare la fedina penale, scritto da Stella Saccà e Luca Manzi.

con Camilla Bianchini, Alessia Capua, Federica Del Col, Stella Saccà.

Regia di Luca Manzi

Aiuto regista Anna Ida Cortese

Costumi Viviana Ballivo

Venerdì 8 dicembre h 21

Sabato 9 dicembre h 21

Domenica 10 dicembre h 18

Sala RomaTeatri Via Gina Mazza 15 (Rebibbia)

Per prenotazioni: 333-7777007 (orario 15-20) 389-9907228

Print Friendly