Commercianti di Albano vogliono scongiurare un nuovo lockdown

Lettera aperta al sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli da parte di alcuni commercianti contro ogni eventuale ipotesi di nuovi lockdown

0
158
Albano Laziale
Albano Laziale

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta firmata dai Commercianti di Albano Laziale:

“Lettera aperta al signor sindaco della Città di Albano Laziale

Egregio signor sindaco,

in quanto cittadini di Albano Laziale, nonchè commercianti attivi in questa meravigliosa cittadina, Le scriviamo questa sentita missiva per esortarLa ad una civile e ferma rappresentanza e difesa del nostro territorio.

I trascorsi mesi del 2020 sono stati, come ben noto a tutti, difficili e complicati. La salute di molti cittadini della comunità è stata intaccata dalla terribile pandemia Covid-19 e non solo. Molte famiglie si sono ritrovate in condizioni di indigenza e molte altre sono riuscite a resistere grazie all’aiuto di amici e familiari.

Nell’economia del territorio sono state lasciate ferite profonde che richiederanno molto tempo per rimarginarsi, forse per alcuni rimarranno sempre aperte. Conseguenza di una comunità che si è paralizzata, anzi “isolata”. Tutti abbiamo imparato a conoscere il termine inglese “lockdown”, che riecheggia ancora come uno spettro nei nostri pensieri.

Ecco, egregio singor sindaco, le scriviamo affinchè sia portavoce dei suoi commercianti con le autorità regionali e nazionali: non non vogliamo un nuovo lockdown, perchè questo vorrebbe dire sterminare decine e decine di attività commerciali. Noi vogliamo che la cittadina di Albano Laziale continui a “vivere”, rispettosa delle regole e tutte le misure di sicurezza per limitare l’ulteriore diffusione della pandemia Covid-19. Perchè dobbiamo imparare a convivere con questo virus e non possiamo permettergli di soffocare la nostra comunità.

Non non chiuderemo, non subiremo un nuovo “lockdown”

I Commercianti di Albano Laziale”.

 

Print Friendly, PDF & Email