Comunisti “Nessun nuovo caso ai Castelli e Litoranea il 9 luglio”

I Comunisti "riapre l'attività del punto nascita di Palestrina, riaprire i reparte di ostetricia e pediatria degli ospedali di Anzio e Velletri"

0
394
tabella_comuni_castelli_comunisti_09_07
Comunisti Castelli "Tabella Comuni al 9 Luglio"

“#CORONAVIRUS 9 LUGLIO 2020

NESSUN NUOVO CASO AI CASTELLI ROMANI E LITORANEA (28 NELLA REGIONE LAZIO, 23 A ROMA)

RIAPRE L’ATTIVITÀ DEL PUNTO NASCITA DI PALESTRINA. RIAPRIRE I REPARTI DI OSTETRICIA E PEDIATRIA DEGLI OSPEDALI DI ANZIO E VELLETRI

LA REGIONE LAZIO TOGLIE L’ACCREDITAMENTO AL SAN RAFFAELE DI ROCCA DI PAPA: INTERNALIZZARE SUBITO I NOSTRI EROI, I LAVORATORI DEL SAN RAFFAELE DI ROCCA DI PAPA CHE, COSTRETTI A COMBATTERE A MANI NUDE CONTRO IL COVID, HANNO PAGATO UN PREZZO ALTISSIMO IN TERMINI DI CASI POSITIVI E DI MORTI

Nella ASL RM6, che comprende i Castelli Romani e la Litoranea, il 9 luglio non si è registrato nessun nuovo caso. Il numero complessivo dei guariti è rimasto stabile a 932, il numero delle persone attualmente positive è fermo a 64, mentre il numero dei decessi è rimasto stabile a 92 casi. Rispetto al picco la curva dei nuovi contagi è riscesa al 97%. Purtroppo non tutto è andato bene.

A seguito dell’emergenza sanitaria è emersa la necessità di rafforzare la sanità pubblica, a cominciare dall’immediata riapertura dei reparti di pediatria e ostetricia degli ospedali pubblici di Velletri e di Anzio-Nettuno. Segnaliamo che nella ASL RM5 riapre il punto nascita a Palestrina. La ASL RM6 preannuncia una riapertura dopo l’estate, ma le nascite e i parti non vanno in vacanza. Inoltre, le RSA covid di Albano e di Genzano vanno trasformate in RSA pubbliche, in modo da offrire un servizio efficiente e qualificato ai nostri anziani, togliendoli dalle mani della sanità privata. Mercoledì sera (8 luglio ndr) alle ore 22 è arrivata ad Angelucci la comunicazione della Regione Lazio di sospensione dell’accreditamento del San Raffaele di Rocca di Papa. Il pesante scontro politico-istituzionale tra la proprietà del San Raffaele di Rocca di Papa (il senatore Angelucci di Forza Italia) e la Regione Lazio (il presidente Zingaretti del PD), la illegittima minaccia di licenziamenti, i ritardi nei pagamenti dal parte della ASL RM6, i ritardi nei pagamenti degli stipendi, il futuro incerto della struttura sanitaria e il ruolo succube e subalterno dei sindacati hanno indotto decine di lavoratori a licenziarsi per accontentarsi, in periodo di crisi sanitaria ed economica, di lavori precari e mal retribuiti. In merito alla vertenza dei lavoratori del San Raffaele di Rocca di Papa, il Partito Comunista dei Castelli Romani propone l’internalizzazione dei servizi e dei lavoratori nella sanità pubblica regionale, proposta già applicata con successo sia nella Regione Toscana e sia nella Regione Veneto, due regioni in cui la sanità funziona.

Nella tabella seguente viene riportata la ripartizione dei contagi per singolo comune dei Castelli Romani e della Litoranea sulla base delle comunicazioni ufficiali delle autorità competenti.

tabella_comuni_castelli_comunisti_09_07
Comunisti Castelli “Tabella Comuni al 9 Luglio”

Per visualizzare la cartina per comune aggiornata sulla diffusione del coronavirus nel Lazio, puoi fare click sul seguente link:
https://drive.google.com/open…

“. lo dichiarano i comunisti Castelli Romani.

Print Friendly, PDF & Email