Con la fibra ottica ad Albano anche sistemi di videosorveglianza

0
662
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale

Albano è ufficialmente una “smart city”. Venerdì mattina, presso l’aula consiliare di Palazzo Savelli è stato presentato il progetto “Albano Smart City”, grazie al quale, attorno al perimetro della città, sarà cablato, nell’arco dei prossimi quaranta giorni, un anello di fibra ottica. L’innovativa tecnologia porterà vantaggi in diversi ambiti, prima fra tutti la disponibilità di accesso ad una banda realmente larga ed ultralarga, accessibile da subito negli edifici comunali e nelle scuole del territorio e successivamente a tutti i cittadini che ne vorranno fare utilizzo. Ma sono innumerevoli i vantaggi legati alla presenza di una infrastruttura del genere sul territorio. Basti pensare alla possibilità di disporre di un sistema di videosorveglianza, al servizio wi-fi pubblico ed alla possibilità di installazione di centraline sensoristiche per la rilevazione della presenza di CO2, solo per dirne alcune.

Il Sindaco Nicola Marini: “Albano prosegue nel suo progetto virtuoso di informatizzazione, che ha già portato la nostra città al raggiungimento di importanti traguardi. Insieme al consigliere Andreassi, che in questi anni si è occupato dell’informatizzazione, partendo da una situazione di medioevo informatico, siamo arrivati ad essere una smart city. Non penso solo alla fibra ottica, ma penso anche alla razionalizzazione delle linee telefoniche, Albano aveva più linee telefoniche del Comune di Milano. Penso anche al primo posto nazionale, come riportato dai quotidiani “Il Sole 24 Ore” e “Il Corriere della Sera”, nella pubblicazione di quei dati accessibili a tutti i cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email