Consiglio Comunale di Frascati approva il bilancio

Soddisfatta l'amministrazione comunale di Frascati dopo il voto favorevole dell'aula consiliare al bilancio cittadino

0
313
palazzomarconi
Frascati Palazzo Marconi

E’ stato approvato ieri all’unanimità il Bilancio di Previsione 2018 di Frascati, il primo che ha ottenuto il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti, dopo una serie di esercizi previsionali di gestione che non avevano passato il vaglio dell’Organo deputato alle verifiche contabili.  «È un Bilancio che prevede un intervento importante di riordino dei conti pubblici della Città, ma anche un progetto di rilancio di Frascati che non andrà a pesare sulle tasche dei cittadini, nonostante le difficoltà lasciate in eredità dalle gestioni precedenti tra Tasi e indebitamento della STS Multiservizi – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Anzi, come anticipato nel corso della presentazione alla stampa, ci sono alcune novità che vanno decisamente in favore dei cittadini con la riduzione della Tari nel 2018 e degli esercenti con l’eliminazione della tassa sull’ombra. Ringrazio l’Assessore al Bilancio Claudio Gori, la Dirigente Eleonora Magnanimi, gli uffici e il Collegio dei Revisori dei Conti per il lavoro svolto, così come l’intero Consiglio comunale per aver approvato uno strumento fondamentale e determinante per la crescita della Città». «Esprimo soddisfazione per l’approvazione unanime de Bilancio da parte del Consiglio Comunale che ci ha consentito di mantenere un elevato livello qualitativo e quantitativo dei servizi, riducendo il forte indebitamento a cui è sottoposto l’Ente, soprattutto non aumentando di un euro il livello della tassazione, bensì riducendo la tari del 24% circa per le famiglie e del 6% alle imprese rispetto al 2017 – dichiara l’Assessore al Bilancio Claudio Gori -. Questi risultati sono il frutto di un attento lavoro svolto dagli uffici comunali, a cui va il mio sentito ringraziamento. Un ulteriore considerazione di apprezzamento va rivolta al lavoro svolto dal management e dal Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Speciale, che ha comportato la redazione di un piano di rientro volto ad integrare il recupero, nel triennio 2018-2010, dei disavanzi pregressi che ammontano a circa 1,4 milioni di euro».  Nel corso dell’Assise di giovedì 29 marzo è stato approvato anche il piano di ristrutturazione dell’Azienda Speciale STS, strategico per l’Amministrazione comunale e che condurrà ad un efficientamento degli uffici. Tra i principali interventi si ricordano: l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti ad una nuova società; gli interventi di riqualificazione della rete idrica e fognaria; la riqualificazione e il miglioramento del servizio di illuminazione pubblica; il potenziamento dei servizi sociali alla cittadinanza; il rilancio del settore turistico, culturale ed enogastronomico; l’attenzione alle periferie con il potenziamento del servizio del trasporto pubblico. Non meno importanti saranno i progetti legati alla viabilità, con la realizzazione di nuovi parcheggi presso la stazione centrale e in Via Sciadonna, e i progetti nel settore tecnologico con l’implementazione del servizio di videosorveglianza.

Print Friendly, PDF & Email