Consiglio Comunale Ragazzi alla Vivaldi di Marino

Anche alla scuola Vivaldi di Santa Maria delle Mole il Consiglio Comunale dei Ragazzi riceve le risposte della Giunta di Marino

0
195
vivaldi_marino
Scuola Vivaldi Marino
Il 29 gennaio scorso, nel progetto Consiglio Comune dei Ragazzi promosso nelle scuole da Marino Aperta Onlus e . Gruppo Presenza Mons. Grassi, i circa 40 ragazzi eletti nel Consiglio dei Ragazzi di Santa Maria delle Mole hanno incontrato nella scuola Vivaldi il Vicesindaco Paola Tiberi e il Presidente del Consiglio Comunale Gabriele Narcisi per ricevere le risposte alle proposte da loro presentate a Palazzo Colonna nel maggio 2019.
Molti i punti toccati, dalla raccolta differenziata, alla pulizia ancora non soddisfacente delle strade, dalle piste ciclabili, confermate in realizzazione a Santa Maria, alla richiesta di una Aula Magna-Auditorium per la Vivaldi e il suoi Istituto Comprensivo. Le risposte, in forma anche scritta, sono state consegnate dalla Vice Sindaca Tiberi alla scuola, rappresentata dal Dirigente Scolastico Paolino Gianturco e dalla Vice Preside M. Giovanna Ruffini. Presenti anche i responsabili del progetto prof. Domenico Brancato e l’ing. Marco Carbonelli di Marino Aperta Onlus, oltre che il Presidente del Comitato Quartire Frattocchie/A. Moro Francesco Peltrone. “Sono orgoglioso di vedere” ha dichiarato Domenico Brancato al termine dell’incontro “come un seme lanciato da una mia proposta al Comitato di Quartiere di S. Maria delle Mole oltre 20 anni fa sia oggi una realtà nelle scuole di tutta Marino, con un progetto in cui i giovani possono esprimere le loro proposte e i loro punti di vista all’amministrazione comunale e ricevere risposte dirette sulle loro idee”. Anche la ViceSindaca Tiberi si è unita ai ringraziamenti finali dopo l’intervento del Dirigente della scuola “Questi momenti sono importantissimi per la formazione della coscienza civica dei ragazzi e voglio quindi ringraziare loro per l’impegno in questo progetto ma anche gli organizzatori e le associazioni coinvolte per la costanza che da molti anni li vede impegnati nelle scuole di Marino”.
Print Friendly, PDF & Email