Continuano polemiche su rinvio partita in Sardegna della Carlisport Ariccia

0
905
germano lommi
Germano Lommi

 

germano lommi
Germano Lommi, il direttore generale della Carlisport Ariccia

Il rinvio della sfida tra Elmas e Innova Carlisport Ariccia del 14 dicembre scorso (per la cancellazione del volo verso la Sardegna da parte della compagnia Ryanair) fa ancora discutere. La Divisione calcio a 5 ha stabilito la data di recupero nell’8 gennaio prossimo, ma il direttore generale ariccino Germano Lommi vuole puntualizzare alcune cose. «Vogliamo salvaguardare la nostra immagine e il rapporto con gli amici della società Elmas – dice il dg -. Premesso che non avevamo alcun vantaggio nel non disputare la gara in terra sarda lo scorso 14 dicembre, ci teniamo a rimarcare che eravamo all’aeroporto Pastine di Ciampino dalle ore 7 per prendere il volo programmato alle 8,20 con destinazione Cagliari. Dopo numerosi rinvii, alle ore 11 circa ci hanno comunicato che il volo non avrebbe operato causa cancellazione. Fino alle ore 11,30 circa siamo rimasti all’aeroporto per sbrigare le pratiche burocratiche per avviare la procedura di rimborso dei biglietti e ricevere l’ufficialità dalla compagnia che si assumeva le responsabilità della cancellazione. Pertanto in nessuna maniera con 50 minuti avremmo potuto raggiungere Fiumicino e imbarcarci sul volo Alitalia delle 12.20. Ciò a prescindere dalla pseudo disponibilità di biglietti Alitalia. Inoltre – continua Lommi – anche il Volley Club Frascati, che doveva prendere il nostro stesso volo, ha visto rinviata la sua gara di campionato, così come il 13 dicembre il Gruppo Fassina non ha raggiunto Cagliari per cause di forza maggiore e pure in quel caso la Divisione calcio a 5 ha disposto il recupero della partita. Infine, in merito alla “nuova” data della sfida con l’Elmas, va ricordato che la società sarda, per motivi sicuramente plausibili, ha dato una disponibilità molto limitata di date e orari in cui poter effettuare la gara di recupero (in pratica solo 2 date, di cui una al 25 gennaio e l’altra a 2 giorni feriali dalla comunicazione stessa, ndr), mentre noi abbiamo risposto dando disponibilità completa dal 3 gennaio in poi negli orari previsti da regolamento (dalle ore 15 alle ore 16). Ci è dispiaciuto – conclude Lommi – leggere come la nostra società sia stata strumentalizzata in una diatriba, probabilmente vecchia, tra le società sarde e la divisione. Questa è una vicenda dove noi non abbiamo responsabilità, siamo protagonisti involontari ed abbiamo tentato sin dall’inizio di adoperarci nella totale buona fede e lealtà. Dispiace invece leggere sulla pagina ufficiale Fb dell’Elmas, frasi allusive sulla nostra presunta volontà di non aver preso quel volo o di non aver dato disponibilità di date per il recupero della gara, o ancora frasi che incitano ad atteggiamenti di scherno durante la prossima partita di recupero. Piuttosto ci sentiamo più vicini alle frasi lette su un portale sardo, che condivisibile o no, tenta di dare un informazione corretta che non infanghi il nome di nessuno e apra ad una riflessione sicuramente costruttiva che ci sentiamo di sposare». In ultimo la data di recupero di mercoledì 8 gennaio rappresenterà il primo impegno ufficiale del nuovo anno per l’Innova Carlisport che dovrà sfidare l’Elmas (affrontando un viaggio notoriamente non semplice dal punto di vista organizzativo) con tre diffidati e a soli tre giorni di distanza dalla prima gara di ritorno in programma al PalaKilgour contro il Prato Rinaldo capolista.

Print Friendly, PDF & Email