Convenzione Rocca Priora-ENPA, funziona la prevenzione di gestione e contrasto del fenomeno del randagismo

0
764
manifestoroccaprioraenpa
Convenzione Rocca Priora-ENPA
manifestoroccaprioraenpa
Convenzione Rocca Priora-ENPA

Nel mese di Dicembre il Comune di Rocca Priora ha sottoscritto con l’Ente Nazionale Protezione Animali, sezione Castelli Romani (E.N.P.A.), una convenzione per il servizio di gestione, prevenzione e contrasto al fenomeno del randagismo sul territorio, in stretta collaborazione con la Polizia Locale. La scelta di affidare il monitoraggio del territorio all’E.N.P.A. è scaturita dalla necessità di attivare politiche di prevenzione sul tema del randagismo per arrivare a ridurre gli altissimi costi che gli Enti sostengono per mantenere gli animali nei canili. “Lo scopo della convenzione sottoscritta con l’E.N.P.A. è quello di ridurre il randagismo, attuando una politica di prevenzione e attivando tutti i canali per promuovere adozioni – spiega il Vice Sindaco Federica Lavalle. – Confrontandoci con altri Comuni abbiamo verificato che è solo grazie al contributo dei volontari che si possono attivare politiche virtuose di prevenzione, evitando che l’esperienza del canile si trasformi per il randagio in una prigione a vita e per la collettività in un costo altissimo. Abbiamo scelto di collaborare con l’E.N.P.A. perché rappresenta una tra le realtà associative più grandi e radicate sul territorio in termini di protezione e tutela degli animali e, dalla stipula della convenzione i risultati cominciano a vedersi. A Rocca Priora sono aumentate le adozioni e sono drasticamente diminuiti gli accessi presso il canile. Alla riduzione dei costi, quindi, si sta lavorando per attivare controlli più attenti e concreti con una maggiore salvaguardia per gli animali ma anche per l’ ordine pubblico, la sicurezza, l’igiene complessiva”. Nella Convenzione stipulata, il Comune di Rocca Priora e l’E.N.P.A. sezione Castelli Romani perseguono insieme l’obiettivo di difesa e protezione dell’animale affinché possa avere una vita dignitosa. “La stretta collaborazione tra la Polizia Locale, le Forze dell’Ordine e il Comune di Rocca Priora porterà l’E.N.P.A. Castelli Romani ad essere informata tempestivamente sugli animali individuati e sul luogo in cui essi si trovano – precisa la Consigliera Laura Buglia, responsabile del progetto di prevenzione. – L’obiettivo principale che ci poniamo è quello di attivare un lavoro sinergico, capace di coinvolgere soprattutto i cittadini. Proprio per questo abbiamo messo a disposizione un numero telefonico da contattare e una mail a cui scrivere in caso ci sia bisogno dell’intervento dei volontari o della Polizia Locale. Fondamentali per la riduzione e per il controllo del randagismo sono iniziative come la sterilizzazione e la microchippatura canina. A tal proposito invitiamo i tutti proprietari di cani del comune di Rocca Priora, che ancora non hanno provveduto a microchippare i propri cuccioli, ad aderire alla campagna gratuita promossa dalla Comunità Montana, ricordando che tra le altre cose è un obbligo di legge”. Nella cittadina castellana l’attenzione agli animali si è rafforzata in questi giorni con l’adesione alla giornata di microchippatura canina che si svolgerà proprio nell’ambulatorio comprensoriale di Rocca Priora. L’iniziativa, promossa dalla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini e già svolta con successo in passato, rientra tra le attività promosse dal servizio associato di lotta al randagismo attivato dalla Comunità Montana a partire dal 2012. Durante la giornata verrà inserito il microchip ad un massimo di n. 150 cani con precedenza per i proprietari residenti nei Comuni che hanno aderito al servizio associato: Colonna, Monte Compatri, Rocca di Papa e Rocca Priora.

Print Friendly, PDF & Email