Coppa Volpi a Valeria Golino, stella italiana sul Lido di Venezia

0
926
golino
Valeria Golino premiata con la Coppa Volpi a Venezia
golino
Valeria Golino premiata con la Coppa Volpi a Venezia

Ai tempi della sua prima Coppa Volpi a Venezia, vinta nel 1986 per Storia d’amore di Citto Maselli, Valeria Golino non era ancora diventata famosa a fianco di Tom Cruise e Dustin Hoffman in Rain Man – L’uomo della pioggia, film che l’ha consacrata oltreoceano facendola conoscere al pubblico e ai registi americani. Ora torna a vincere lo stesso premio, ma con alle spalle una lunga e variegata carriera, tra produzioni italiane e internazionali, Nastri d’Argento e David di Donatello. È Per amor vostro il film che la Golino ha presentato insieme al regista Giuseppe Gaudino nella 72ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, unico film italiano in concorso ad aver ottenuto un riconoscimento. Chiamata sul palco della Sala Grande da Alfonso Cuaron, regista messicano quest’anno presidente della giuria, Valeria ha ringraziato con il linguaggio dei segni gli amici che glieli hanno insegnati per parlare al figlio non udente sulla scena, e nel ricordare la sua prima Coppa Volpi ha rivendicato il diritto a essere felice per sé stessa: “C’è una gioia quasi infantile nel ricevere questo premio, con la stessa ingenua allegria di allora. Sono molto contenta per me”. Questa Coppa è per la Golino un regalo anticipato per festeggiare i suoi cinquant’anni il prossimo ottobre. Il ruolo che le ha permesso di aggiudicarsi il premio per la miglior interpretazione femminile è quello di Anna, “un personaggio che vive nella corruzione ma facendo finta di niente. È stato molto difficile recitare in un ruolo così particolare”, ha dichiarato l’attrice. Anna è una donna che ha tre figli che ama incondizionatamente, un lavoro come suggeritrice in uno studio tv di soap opera, un marito che non ama più e che si rivela giorno dopo giorno sempre più violento: è una madre che sfodera il proprio coraggio nel difendere i figli dal padre criminale. Il film è ambientato a Napoli, la città in cui Valeria è nata e sulla quale ha affermato: “Mi rendo conto che è un regalo poter lavorare in questa città, qualsiasi tipo di lavoro tu stia facendo, è una specie di recipiente dell’umano. Questo lo vedi, lo senti e lo percepisci ogni volta che cammini per strada, guardi un palazzo o semplicemente il mare. C’è una tale densità esistenziale che ogni volta che sono a Napoli è come se metà del mio lavoro fosse già fatto”. Lo stesso sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha inviato all’attrice i suoi auguri, ringraziandola a nome della città, vera protagonista del film. Di Per amor vostro Valeria è anche produttrice con la Buena Onda, la casa di produzione cinematografica di cui è socia con Viola Prestieri e con il compagno Riccardo Scamarcio: “Ho cercato di tenermi alla larga dalle beghe produttive, lasciandole ai miei soci. Ma è anche vero che essendo co-produttrice ho avuto la possibilità di poter dire la mia quando serviva. Spesso gli attori fanno il loro lavoro e vedono il film finito, io invece ho avuto il privilegio di poterlo vedere anche nelle varie fasi e di poter dire quello che pensavo”. Grazie a questa vittoria la Golino entra nella storia della Mostra: nessuna attrice italiana prima di lei aveva mai vinto per due volte la Coppa Volpi. Così ha anche avuto la sua rivalsa su Julia Roberts, che per due anni consecutivi ai provini riuscì a strapparle il ruolo da protagonista, prima nella commedia romantica campione di incassi Pretty Woman e poi nel thriller Linea Mortale. A Valeria forse la laguna ha portato più fortuna di Hollywood Boulevard, lei che anche senza una stella sulla Walk of Fame ha brillato di luce propria per ben due volte sul Lido veneziano.

Print Friendly, PDF & Email