Marito e moglie coltivatori diretti di marijuana

Scoperta dai Carabinieri una coppia residente a Colonna che coltivava in casa piantagioni di marijuana con allaccio di energia elettrica abusivo

0
48
droga
Droga sequestrata dai Carabinieri a Colonna

Al termine di una mirata attività antidroga, i Carabinieri della Stazione di Colonna hanno arrestato una coppia di coniugi romani, di 35 e 20 anni,  incensurati, con l’accusa di detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Dopo un prolungato servizio di osservazione svolto tra il territorio di Colonna e San Cesareo, i Carabinieri sono intervenuti in un’abitazione di via degli Olmi e, a seguito della perquisizione personale e domiciliare, hanno appurato, nel sottotetto dell’abitazione, l’esistenza di un vero e proprio laboratorio artigianale di produzione di “Marijuana”, sequestrando due piccole serre con all’interno quaranta piante di “marijuana”, alte circa 150cm cad., lampade alogene, pannelli foto-riflettenti, sistema di ventilazione e di irrigazione. Durante l’operazione è stato rinvenuto, all’interno di un mobile del soggiorno, un ulteriore involucro di 36 grammi di marijuana.

I coniugi sono stati altresì denunciati a piede libero con l’accusa di furto di energia elettrica. I militari dell’Arma infatti, grazie alla collaborazione con il personale dell’ufficio verifiche di “ENEL distribuzione S.P.A.”, hanno scoperto, nell’abitazione, un allaccio abusivo effettuato sul contatore di proprietà della società, grazie al quale veniva evitata la reale contabilizzazione dei consumi di energia elettrica.

L’uomo e la donna sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Print Friendly