Coronavirus, bollettino delle Asl della Regione Lazio del 31 marzo

L'assessore della Regione Lazio Alessio D'Amato commenta i dati di martedì 31 marzo: '181 casi e 12 decessi'

0
272
sanificazione
sanificazione
coronavirus1
Dati Coronavirus Regione Lazio Marzo 2020

#CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘MARTEDI’ 31 MARZO 181 I CASI, I DECESSI SONO 12, AUMENTANO I GUARITI 24 NELLE ULTIME 24H UN GUARITO OGNI ORA, TREND SCENDE PER PRIMA VOLTA A 6%, IN 8.985 ESCONO DA QUARANTENA, TENIAMO ALTA ATTENZIONE’

A MARZO MAI SUPERATA SOGLIA D’ALLERTA SUI CASI DI ACCESSO AL PS, MONITORAGGIO CONFERMA EFFICACIA MISURE MESSE IN ATTO, ORA FORTE AZIONE TERRITORIALE

SU FONDI E NEROLA LE MISURE STANNO FUNZIONANDO, A CONTIGLIANO ACCENTRATI CASI COVID E AVVIATA INDAGINE EPIDEMIOLOGICA

ATTIVATI TEST SIEROLOGICI E VIROLOGICI SU NEROLA, A CONTIGLIANO DOMANI AVVIATI I TEST CON UN CAMPER DI MEDICI DA ROMA ED E’ STATO ISTITUTITO DALLA ASL DI RIETI UN SERVIZIO DI PSICOLOGI PER SOSTENERE LE PERSONE PIU’ FRAGILI
AD OGGI EFFETTUATI NEL LAZIO OLTRE 33 MILA TAMPONI, DOMANI PARTE IL COVID CENTER DEL CAMPUS BIO-MEDICO

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Martedì 31 marzo registriamo un dato di 181 casi di positività e un trend in decrescita per la prima volta al 6%. Non bisogna però abbassare la guardia. In continua crescita il numero dei guariti che sale di 24 unità nelle ultime 24h, uno ogni ora, arrivando a 291 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 8.985 e i decessi nelle ultime 24h sono stati 12. Un monitoraggio costante conferma l’efficacia delle misure messe in atto.

Nell’intero mese di Marzo non è mai stata superata la soglia d’allerta sui casi attesi in Pronto soccorso. La rete dell’emergenza sta funzionando. In merito alle situazioni di Fondi e Nerola le misure messe in atto si dimostrano efficaci. A Nerola è stata attivata la sperimentazione dei test sierologici e virologici, mentre a Contigliano abbiamo accentrato i casi COVID segnalati nelle case di riposo e avviato l’indagine epidemiologica. Domani avvieremo i test con un camper dei medici di Roma che si affiancherà alla Asl di Rieti che ha già istituito un servizio di psicologi per sostenere le persone più fragili. E’ partita inoltre la distribuzione dei kit dei dispositivi per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, mentre da domani sarà attivato il COVID Center del Campus Bio-Medico con 9 posti letto di terapia intensiva. Ad oggi inoltre sono stati effettuati nel Lazio oltre 33 mila tamponi”.

La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 76 mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 2.000 medici di famiglia e 280 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 158.900 mascherine chirurgiche, 34.700 maschere FFP2, 4.000 guanti, 430 occhiali e 350 tute idrorepellenti.

La situazione nelle Asl e A.O:

Asl Roma 1 – 16 nuovi casi positivi. 868 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Al padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri ulteriori 10 posti letto di terapia intensiva COVID da domani;

Asl Roma 2 – 20 nuovi casi positivi. 1 paziente è guarito. 7 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili ulteriori 33 posti letto, di cui 10 di terapia intensiva. L’Ospedale Vannini è pronto e operativo per entrare nella rete COVID. Continuano i controlli nelle case di riposo e nelle RSA del territorio;

Asl Roma 3 – 18 nuovi casi positivi. 2 pazienti sono guariti. 1.035 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Grassi si stanno attivando ulteriori 25 posti letto dedicati, di cui 8 di terapia intensiva COVID, operativo dal 2 aprile con 16 posti letto;

Asl Roma 4 – 20 nuovi casi positivi. 3 decessi: una donna di 72 anni, una donna di 84 e una donna di 83 anni tutti con patologie pregresse. 4 pazienti sono guariti. 1.206 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare;

Asl Roma 5 – 25 nuovi casi positivi. 1.316 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. L’Ospedale di Palestrina in raccordo con l’Istituto Spallanzani che ha verificato i percorsi è entrato in piena sicurezza nella rete dedicata a COVID con 40 posti letto dedicati. A Nerola è partito un percorso di monitoraggio sulla popolazione in collaborazione con l’Istituto Spallanzani;

Asl Roma 6 – 17 nuovi casi positivi. 210 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. 3 decessi: uomo 81, donna 84, uomo 74 patologie pregresse. Continuano i controlli nelle case di riposo del territorio;

Asl di Latina – 12 nuovi casi positivi. Deceduto un medico di una casa di cura di 59 anni. 8 i pazienti che sono guariti. 2.922 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare;
Asl di Frosinone – 18 nuovi casi positivi. 145 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Nessun nuovo caso positivo alla RSA San Raffaele di Cassino e alla casa di riposo Ini Città Bianca. All’Ospedale Spaziani di Frosinone sono stati attivati oggi ulteriori 20 posti letto di degenza ordinaria COVID;

Asl di Viterbo – 23 nuovi casi positivi. 1.250 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivo il laboratorio per il test COVID a Viterbo. Stanno continuando le verifiche nelle case di riposo del territorio;

Asl di Rieti – 12 nuovi casi positivi. 2 Decessi: una donna di 46 anni, un uomo di 70 anni, e uomo di 80 anni, tutti con patologie pregresse. 1 paziente è guarito. 26 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli su tutte le RSA e le case di cura dell’intera provincia. Da ieri per il Comune di Contigliano è stata predisposta la limitazione della mobilità;

Policlinico Umberto I – Deceduto un uomo 72 anni con patologie oncologiche preesistenti. COVID Hospital 5 Eastman nuovamente operativi i 26 posti di malattie infettive;
Azienda Ospedaliera San Giovanni – operativi 20 posti letto di pneumologia e ulteriori 20 posti di sub intensiva. Dal 7 aprile sarà attivato il laboratorio h24 per il test COVID;
Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – Entro venerdì 3 aprile attivabili 30 posti letto COVID. Attivo servizio psicologico per cittadini e operatori h24;

Policlinico Gemelli – Deceduta donna di 95 con patologia pregressa. Attivato accordo con Marriott Hotel per pazienti positivi in isolamento domiciliare. Operativi ulteriori 43 posti letto di malattie infettive. Da oggi disponibili ulteriori 38 posti di terapia intensiva al COVID Hospital 2 Columbus;

Spallanzani – da venerdì 3 aprile disponibili ulteriori 4 posti letto di terapia intensiva;

Policlinico Tor Vergata – Deceduto un uomo 88 anni con patologie preesistenti. Oggi verranno attivati ulteriori 4 posti letto di terapia intensiva. Attualmente attivi 123 posti di degenza ordinaria e 20 di terapia intensiva;

Azienda Ospedaliera San Camillo – Operativi 30 posti letto dedicati a COVID. Da domani sarà attivo il laboratorio per il test COVID h24;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – 6 pazienti COVID ricoverati a Palidoro, tutti in buone condizioni. Tra questi, 1 ragazzo con autismo, gestito in collaborazione con neuropsichiatria. Attivata ulteriore linea telefonica per minori con diabete;

Università Campus Bio-Medico – Domani sarà attivato il COVID Center con 9 posti letto di terapia intensiva e 31 posti letto ordinari di cui 7 sub intensivi entro il 20 aprile.

Print Friendly, PDF & Email