Coronavirus, Nobilio scrive a Marini

Lettera aperta al Sindaco di Albano del capogruppo di Fdi Federica Nobilio "Non ci tratti come bambini, abbiamo diritto di sapere"

0
183
bandiera_italia_lutto
Bandiera Italia listata a lutto

“LETTERA APERTA AL SINDACO DI ALBANO: NON CI TRATTI COME BAMBINI ABBIAMO DIRITTO DI SAPERE

Egregio Sindaco Marini, Le rinnovo ancora una volta la richiesta di comunicare pubblicamente il numero delle persone contagiate dal #coronavirus di Albano. Mi sembra evidente che sia volontà generale esserne edotti come peraltro avviene da parte di TUTTI gli altri sindaci. Il numero, non i nomi, non l’indirizzo, garantendo il diritto di privacy di ciascuno. I NUMERI E I DECEDUTI perché siamo una comunità ed è giusto condividere nel bene e nel male. Noi stiamo facendo il nostro rispettando le prescrizioni di #stareacasa, Lei faccia il suo e ci dia fiducia e dignità. Tra l’altro nel bollettino da Lei pubblicato oggi non ci informa che la signora novantenne deceduta risulta essere una cittadina di Albano. In questo momento di grande sofferenza generale dove la vita di ognuno di noi è sospesa sarebbe stato bello, anche senza necessariamente conoscere il nome della concittadina scomparsa, che l’intera città di Albano si potesse stringere col pensiero intorno ai familiari di una delle tante vittime di questo maledetto virus. La invito a riconsiderare la sua decisione di non comunicare i dati che nonostante i vari post da Lei pubblicati su Facebook davvero non trova una spiegazione plausibile”. lo scrive sui social Federica Nobilio.

Print Friendly, PDF & Email