Coronavirus, unità di crisi Lazio su case di riposo

Comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio una lettera ai prefetti e ai comuni per controlli a tappeto sulle case di riposo

0
94
gdf_case_riposo_abusive_castelli
Guardia di Finanza scopre case di riposo abusive ai Castelli

“CORONAVIRUS: UNITA’ DI CRISI LAZIO, ‘LETTERA A PREFETTI E COMUNI PER CONTROLLI CASE DI RIPOSO’

Lettera ai Prefetti e ai Comuni per i controlli a tappeto su case di riposo, secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità per la prevenzione e il controllo dell’infezione da Sars-Cov-2 in strutture residenziali sociosanitarie”. Lo comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

28 MARZO H.14:00 – CORONAVIRUS: UNITA’ DI CRISI LAZIO, ‘PROSEGUONO CONTROLLI SU CASE DI RIPOSO, SONO PRIORITA’ NUMERO UNO’

“Proseguono i controlli in tutta la Regione nelle Case di Riposo, sono la priorità numero uno. I cluster maggiormente attenzionati continuano ad essere quelli di Frosinone (Veroli e Cassino) e quelli di Rieti. Sono cluster di comunità che vanno isolati e messi in sicurezza. I numeri che vediamo oggi sono l’effetto di mancate azioni, da parte delle Residenze per Anziani, in ottemperanza delle prescrizioni che erano state date dal servizio sanitario regionale già dal febbraio scorso. E’ stata avviata una verifica sulle strutture di Roma in collaborazione con il Prefetto. Si è concluso infine lo svuotamento della casa di riposo di Via Galeffi a Roma. L’incidenza dei cluster delle Case di Riposo è determinante nei numeri della nostra regione. Pertanto è fondamentale mantenere alta l’attenzione attuando tutte le misure disposte”. Lo comunica in una nota l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

Print Friendly, PDF & Email