Corsa dell’Angelo, oltre 400 gli atleti a Monte Compatri

0
1068
Corsa dell'Angelo Monte Compatri
Partenza Corsa dell'Angelo a Monte Compatri
Corsa dell'Angelo Monte Compatri
Partenza Corsa dell’Angelo a Monte Compatri

SPORT – Domenica 24 Novembre si è rinnovato l’appuntamento con la gara podistica di Monte Compatri. La “Corsa dell’Angelo – Memorial Aldo Mastrofrancesco”, giunta alla quarta edizione, è partita da Piazza Marco Mastrofini alle ore 10.00 su un percorso unico di circa 10 km. Dopo aver attraversato la circonvallazione della cittadina, gli atleti si sono spinti sulla Via Maremmana fino all’altezza del Ristorante La Finestrella dove era previsto il giro di boa. L’arrivo era previsto nel cuore pulsante di Monte Compatri, Piazzale Busnago. L’evento è stato organizzato dall’Olimpique Monte Compatri – sez. Running (Pres. Massimo Perciballi e dir. Tecnico Alessandro Camponeschi).

La vittoria della “Corsa dell’Angelo – Memoriale Aldo Mastrofrancesco” è andata all’italiano Kadiri Hamid delle Fiamme Argento di Caserta transitato al traguardo con un ottimo 31:17. Dieci secondi di ritardo per l’italiano Hajjy Mohamed della Castenaso Bologna; terzo l’algerino Filali Tayeb dell’ACSI Campidoglio Palatino.

“Senza dubbio il cambio del percorso ci ha aiutato non poco a ricevere sempre più numerosi atleti – spiega il primo cittadino Marco De Carolis. – Ma voglio ringraziare l’intero gruppo dell’Olimpique Monte Compatri – sez. running che nel 2011 ha sommato gli atleti del gruppo sportivo Spartans Sport Accedemy tra cui l’attuale presidente Massimo Perciballi e il direttore tecnico Alessandro Camponeschi portando all’interno dell’associazione una sempre maggiore professionalità e competenza sportiva. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: ben 419 atleti hanno solcato le strade cittadine nel segno della simpatia e dell’ardore agonistico. Dalla nascita di questa competizione non è mai stato raggiunto un così prestigioso risultato. È stato davvero una giornata di sport che rimarrà per molto tempo negli occhi di tutti coloro che hanno partecipato, sia da atleti, sia da semplici spettatori”.

Print Friendly, PDF & Email