In corso Red Cross Road 2014 a Ciampino

0
4654
Croce Rossa Italiana
Logo Croce Rossa Italiana
Croce Rossa Italiana
Logo Croce Rossa Italiana

Dopo mesi di preparazione e lavoro di organizzazione, il campo formativo organizzato dal Comitato Regionale del Lazio in collaborazione con la Scuola Regionale di formazione ha finalmente inizio. Un clamoroso successo nelle iscrizioni ai vari corsi, selezionati a livello nazionale per rispondere alle esigenze dei territori e per garantire ai partecipanti di aggiornare e migliorare le proprie competenze. Gli oltre 300 Volontari provenienti non solo dai Comitati del Lazio, ma da quelli di tutta Italia, verranno ospitati dal 2 al 6 gennaio dalla scuola media statale “U. Nobile” di Ciampino, per gentile concessione del Dirigente Scolastico Maria Teresa Martelletti, che conferma così il suo interesse per la formazione giovanile. I corsi sono stati inaugurati giovedì 2 gennaio dall’assemblea plenaria, alla presenza del Presidente CRI Regione Lazio Adriano De Nardis e dell’Assessore al Bilancio del Comune di Ciampino Giovanni Terzulli, che sono intervenuti per dare il loro benvenuto ai Volontari. Dopo il momento solenne della lettura dei 7 Principi di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, a segnare come sempre l’inizio dei lavori dell’Associazione, la parola passa al Presidente CRI Ciampino Luca Hinna Danesi, che coglie l’occasione per parlare dell’importanza della formazione dei Volontari: dal 2007 l’aggiornamento delle loro competenze è un elemento imprescindibile all’interno del Comitato Locale di Ciampino, che ospitando questo evento cerca di seguire le orme di Jump 2013, workshop nazionale organizzato dalla Croce Rossa Italiana dal 6 all’8 dicembre 2013 a Bologna. Un incontro di esperienze, uno scambio continuo di informazioni e idee ispira dunque Red Cross Roads 2014: su questo punto si è espresso anche Adriano De Nardis, elogiando l’entusiasmo dei Volontari intervenuti che testimonia l’energia della Croce Rossa Italiana, più viva che mai. Le richieste di giovani Volontari da tutta Italia, pervenute alla Presidenza della Croce Rossa Italiana, costituiscono la fibra dello Statuto di Solferino, approvato nel giugno scorso e momento di cambiamento e slancio in avanti per l’organizzazione umanitaria e i Comitati che la compongono. Sulla base di questo, l’importanza di accogliere nuove idee e di collaborare alla costruzione di una Associazione sempre più attiva, di respiro internazionale e pronta a rispondere alle esigenze emergenti. Molto incoraggianti sono state infine le parole dell’Assessore Giovanni Terzulli, che ha portato ai Volontari i saluti dell’Amministrazione locale di Ciampino e espresso la speranza di contribuire sempre più alle attività della Croce Rossa di Ciampino: “è davvero bello vedere in voi una generazione di giovani impegnata a lavorare per il proprio territorio”, si è complimentato Terzulli, auspicando in futuro una presenza pubblica della formazione di Croce Rossa nelle piazze ciampinesi, per essere un visibile esempio per tutti i giovani abitanti della città.

Print Friendly, PDF & Email