Covid_19, tornano i buoni spesa e affitto a Grottaferrata

Il nuovo anno inizia all'insegna del sostegno ai cittadini e alle famiglie più fragili di Grottaferrata. Domande da presentare entro il 10 gennaio

0
242
buoni_spesa
Buoni Spesa
quota_affitto_2020
Quota affitto 2020

“COVID-19, TORNANO I BUONI SPESA E AFFITTO: IL NUOVO ANNO INIZIA ALL’INSEGNA DEL SOSTEGNO AI CITTADINI E ALLE FAMIGLIE PIU’ FRAGILI

Domande da presentare entro il 10 gennaio. Fondi misti: da Governo, Regione e Comune. Circa 100mila euro la quota dell’ente locale per i due sussidi

 

Tornano con l’inizio dell’anno nuovo per i cittadini di Grottaferrata i bonus “Solidarietà Alimentare” e il contributo “Quota Affitto”.

A renderlo noto l’ufficio Servizi Sociali, diretto dalla dottoressa Patrizia Pisano che nei giorni scorsi ha pubblicato sul sito e sulle pagine social del Comune di Grottaferrata i link ai quali accedere per scaricare i moduli di compilazione delle domande.

Le iniziative tornano ad affacciarsi nel comune criptense per la seconda volta dopo la scorsa primavera in seguito al protrarsi della situazione emergenziale legata alla pandemia da Covid-19 in corso dall’inizio dell’anno.

I fondi con i quali sono state finanziate sono di natura mista: Ministero dell’Interno, Regione Lazio e Comune di Grottaferrata che da parte sua ha impegnato per le iniziative circa 100mila euro.

BONUS SOLIDARIETA’ ALIMENTARE – Il bonus Solidarietà Alimentare sarà utilizzabile per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Tale intervento è rivolto ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno. Verrà data priorità ai nuclei in carico ai servizi sociali comunali e quelli non assegnatari di altri sostegni pubblici quali Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, indennità di mobilità, Cassa Integrazione Guadagni, e/o altre forme di sostegno previste a livello locale o Regionale.

E’ possibile presentare una sola domanda per nucleo familiare compilando in ogni sua parte il modulo on line che va consegnato a mano all’Ufficio Protocollo del Comune oppure inoltrato via mail al seguente indirizzo: info@comune.grottaferrata.roma.it

La domanda andrà presentata entro le ore 12.00 del 10 gennaio 2021. Le modalità di erogazione del contributo verranno comunicate successivamente. Esclusivamente nel caso in cui il richiedente non abbia a disposizione una mail potrà contattare il Servizio Sociale comunale dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 ai seguenti numeri: 06945405617 – 06945405619

L’impegno da parte delle casse comunali è di circa 20mila euro, circa 110mila euro proverranno da fondi del Ministero degli Interni.

CONTRIBUTO QUOTA AFFITTO 2020 – Il contributo Quota Affitto sarà erogato con le medesime modalità e scadenze. La domanda andrà presentata via pec all’inidirizzo info@pec.comune.grottaferrata.rm.it oppure via raccomandata A/R indirizzata all’Ufficio Servizi alla Persona del Comune di Grottaferrata oppure consegnata a mano presso l’ufficio Protocollo comunale entro e non oltre le ore 12 del prossimo 10 gennaio 2021.

Prerequisito fondamentale per accedere al bonus che sarà al massimo di 800 euro per le mensilità da maggio a novembre 2020 dovrà essere quello di risiedere presso il Comune di Grottaferrata, aver il contratto di locazione oggetto del sussidio entro il territorio comunale, un Isee (Indicazione Situazione Economica) familiare non superiore ai 14mila euro e aver essere in regola con i canoni di locazione precedenti al mese di maggio 2020.

Il costo generale dell’operazione sarà di 170mila euro.

ANDREOTTI E SALMASO:“AMMINISTRAZIONE COMUNALE CONTINUA A FARE LA PROPRIA PARTE CON DECISIONE A SOSTEGNO DEL SOCIALE” – “Come Amministrazione comunale abbiamo deliberato necessariamente, seguendo le indicazioni del Governo e della Regione per continuare a sostenere nel migliore dei modi possibile tutti i cittadini che quest’anno hanno subito e stanno ancora subendo seri contraccolpi legati all’emergenza sanitaria” dichiara l’assessora alle Politiche Sociali, Tiziana Salmaso.

“Siamo lieti, anzi, del fatto che dopo un periodo iniziale che ha visto i fondi ministeriali tardare, ora il meccanismo, pur nell’emergenza, si è oliato e la collaborazione tra istituzioni di vario livello sta garantendo il risultato sperato a favore dei cittadini”.

“Il Comune non ha ovviamente voluto sottrarsi dal dare anche un proprio sostegno diretto a favore di quei cittadini e di quelle famiglie che maggiormente hanno patito il protrarsi della pandemia con gli effetti che naturalmente si sono abbattuti in maniera più evidente sui nuclei e sugli individui economicamente e socialmente più fragili” dichiara il sindaco Luciano Andreotti.

“Per questo ancora una volta nel corso di questo triste e difficile anno abbiamo scelto di destinare una cifra cospicua ai servizi sociali e all’assistenza alla persona. Siamo sempre più orgogliosi di aver operato nella sessione di bilancio di fine anno una virata convinta verso il sociale con l’approvazione della cosiddetta Variazione Covid che ha permesso alla nostra Amministrazione di garantire presenza e vicinanza reale a tutte le famiglie in gravi difficoltà del nostro territorio, come pure a imprenditori e lavoratori da mesi privi del loro sostentamento principale. In questo senso un ringraziamento particolare voglio indirizzarlo all’assessora, Simona Caricasulo e alla commissione Bilancio presieduta da Marco Bosso”.

“Anche per quel che riguarda la fase 2 del Reddito di Cittadinanza stiamo procedendo. E’ stata fatta una ricognizione nei vari settori amministrativi del Comune per valutare laddove i percettori di reddito di cittadinanza possono essere impiegati e procedere nell’attivazione dei Puc (Progetti di utilità collettiva). Gli assistenti sociali del Distretto Socio-Sanitario di cui siamo comune-capofila, hanno effettuato i colloqui e analizzato le situazioni di tutte le famiglie beneficiarie per poter procedere, una volta ultimati i progetti, con le chiamate mirate.

L’Amministrazione comunale insomma – conclude il sindaco Andreotti – è vicina ai propri cittadini pronta a fare tutto quello che serve per conservare il più possibile saldo il tessuto socio-economico della nostra città”. Lo comunica l’Ufficio Stampa del Comune di Grottaferrata.

Print Friendly, PDF & Email