Criaac, “Illusoria attuale riduzione voli all’aeroporto Pastine”

0
676
Ciampino aeroporto
Aeroporto Pastine di Ciampino
Ciampino aeroporto
Aeroporto Pastine di Ciampino

Si basano su un trucco i calcoli sulla futura riduzione dei voli contenuti sia nel piano che nella via e che vedono una riduzione di circa 35 voli giornalieri nel 2021 rispetto al 2013. Infatti, il numero di voli medi dell’anno 2013, base di calcolo introdotta da AdR per valutare la riduzione dei voli, viene quantificato in 160 voli medi giornalieri.  Ma questi 160 voli non sono la media dell’intero anno ma soltanto delle tre settimane con il numero maggiore di voli.  In realtà la media di voli giornalieri – continua la nota – dell’anno 2013, calcolata sull’intero anno, è di 127 voli al giorno.

Il calcolo per l’anno 2021 viene invece fatto con la media semplice dei voli sull’intero anno,  questo calcolo fornisce un risultato di 128 voli medi giornalieri per l’anno 2021.

Se si confrontassero il numero di voli calcolati nello stesso modo: 127 voli giornalieri nell’anno 2013 contro 128 voli giornalieri per l’anno 2021,  si vedrebbe che vero il contrario di quello che dicono Enac e AdR. I voli aumentano, di uno al giorno,  invece di diminuire.

Altro trucco, contenuto sia nel Piano che nella VIA, è quello di affidare la riduzione del rumore che colpisce Ciampino, Roma e Marino,  alla ipotetica introduzione da parte di Ryanair,  a partire dal 2019,  di un nuovo tipo di aereo (il “Boeing 737 max 200”) che non è ancora neanche in produzione.

Terzo e ultimo trucco al quale si affiderebbe l’ipotetica riduzione del rumore a Ciampino è quello di una “nuova procedura di decollo già operativa”, della quale non si sono accorti i  torturati cittadini e,  soprattutto, le sensibili centraline di arpa Lazio. Infatti, i report mensili sull’inquinamento acustico dell’aeroporto di Ciampino prodotti d’Arpa Lazio, continuano a riportare sistematici superamenti dei limiti di legge.

È ora che le istituzioni nazionali, regionali e comunali facciano il loro mestiere, promuovendo una Conferenza dei Servizi che – conclude la nota – si sostituisca alle iniziative dilatorie e inefficaci di Enac e AdR e riporti alla legalità l’aeroporto di Ciampino”.

Print Friendly, PDF & Email