CRIAAC torna sulla nuova via di rullaggio all’aeroporto di Ciampino

0
1633
Ciampino
Panorama Aeroporto di Ciampino
Ciampino
Panorama Aeroporto di Ciampino

“Aeroporto di Ciampino – La nuova via di rullaggio a 35 metri dalle case della città sulle carte della Valutazione di Impatto Ambientale c’è – Signor sindaco non si faccia incantare dalle sirene, legga le carte e metta al lavoro i suoi tecnici sulla VIA proposta da Enac – così il CRIAAC torna sul tema della nuova pista di rullaggio.

Apprendiamo direttamente dal sito del Comune di Ciampino la decisa smentita del Sindaco Terzulli al nostro comunicato stampa del 25 novembre, nel quale si informavano i cittadini della volontà di Enac e AdR, in base ai documenti presentati per la VIA, di attivare una nuova via di rullaggio a soli 35 metri dalle case della città.

Secondo il Sindaco si tratterebbe invece di una strada a traffico intenso, offerta da ENAC “… alla città che ridurrà lo spazio dello scalo ciampinese e anche il traffico automobilistico nel centro cittadino”.

Il comitato ribadisce invece che “la documentazione presentata da Enac illustra la volontà di procedere all’apertura di una via di rullaggio a ridosso della città, dove circoleranno aerei e non automobili come crede il Sindaco. In queste carte Enac dichiara che NON intende sottoporre a Valutazione Ambientale questo e altri lavori di potenziamento dell’aeroscalo.

AdR – continua il comitato – smentisce nel suo comunicato di voler fare “una nuova via di rullaggio” probabilmente perché considera come infrastruttura già esistente la vecchia via di rullaggio, non utilizzata da diversi decenni e della quale da anni resta solo una striscia spaccata dall’erba (visibile anche dalle mappe google). Ma è evidente come questa sia una forzatura. Lo stato dei fatti è che, in ogni caso, la nuova via di rullaggio avrebbe un importante ruolo nella operatività dell’aeroporto e un impatto devastante sulla città. Quindi come cittadini chiederemo che venga sottoposta a VIA”.

Il Comitato invita molto caldamente il Sindaco – si avvia alla conclusione il CRIAAC nella nota – a leggere le carte e a non affidarsi alle vaghe rassicurazioni di Enac e AdR, niente affatto documentate.  È indispensabile che il comune metta subito i suoi tecnici a lavoro su tutta la documentazione presentata da Enac per la VIA sull’aeroporto di Ciampino, tenendo conto che c’è tempo solo fino al 5 dicembre per presentare le “osservazioni” alla VIA da contrapporre all’ennesima aggressione alla sua città che al momento stanno difendendo solo i cittadini senza l’aiuto del Sindaco, pur essendo lui il primo cittadino.

“Il Sindaco non si deve far incantare dalla melodia delle sirene” sostiene i comitato, “è evidente a tutti che Enac e AdR, almeno negli ultimi 15 anni, non si sono mai dimostrati amici della città, comportandosi furbescamente contro i cittadini ogni volta che hanno voluto, eludendo le norme obbligatorie come quelle della VIA e della VAS, come ha riconosciuto la stessa Commissione Europea.  Su quella strada – conclude il Comitato – secondo le carte della Via ci passeranno gli aerei”.

Print Friendly, PDF & Email