Crisi idrica a Colonna

0
840
colonna
Panorama del Comune di Colonna
colonna
Panorama del Comune di Colonna

“Colonna, Cambiare Colonna Insieme si Può: “Di nuovo senza acqua e ma la Giunta tace”

“Colonna di nuovo senza acqua e la Giunta Cappellini tace. Mentre sindaci dei comuni limitrofi diffidano Acea e assistono i propri cittadini, l’amministrazione di Colonna adotta la strategia del silenzio. Non è ammissibile pensare di far passare il disagio come fosse la normalità: ogni estate i cittadini di Colonna, soprattutto quelli residenti nel centro storico, devono fare i conti con i frequenti disservizi di Acea cui, come se non bastasse, in questi giorni sembra si sia aggiunto un guasto ad una conduttura principale. Non è normale spendere 15mila euro l’anno per lo staff comunicazione del Sindaco più 2500 euro per un app e lasciare i cittadini all’asciutto anche di informazioni. I contribuenti hanno il diritto di conoscere con precisione quali lavori impediscono la regolare erogazione di acqua mentre, in caso di imprevisti nel corso dei lavori, l’amministrazione comunale ha il dovere di comunicare tempestivamente il protrarsi di tale carenza idrica. Ma cosa più importante, un’amministrazione comunale seria dovrebbe porre in essere tutte le iniziative necessarie a fronteggiare una simile carenza.Questa maggioranza per i propri cittadini non fa nulla ma si dimostra costantemente proattiva per lo sperpero,la propaganda e la poca trasparenza” è quanto dichiarano i consiglieri comunali di Colonna, Fabio Pochesci, Sara Perfili e Francesco Vescovi

Mancanza d’acqua: consumo improprio e abbassamento del livello nelle falde

“È a causa del consumo improprio e dell’abbassamento nel periodo estivo del livello dei pozzi nelle falde acquifere che purtroppo si verificano questi disservizi”. È questa la spiegazione che l’Amministrazione ha ricevuto dopo aver fatto la segnalazione ad Acea Ato2. La società che gestisce il servizio ha continuato richiamando i Sindaci e i cittadini a una collaborazione nella gestione del patrimonio idrico, impegnandosi nel contempo a eliminare cause di guasti e disservizi. Nella giornata di domenica, su richiesta dell’Amministrazione, Acea Ato2 ha inviato un’autobotte in aiuto dei cittadini in difficoltà rimasti a lungo senza acqua. Il sindaco Cappellini ieri ha emanato un’ordinanza per il regolamento del consumo di acqua con divieto, fino al 30 settembre, all’utilizzo della risorsa potabile per irrigazione, lavaggio di corti, piazzali, veicoli, riempimento di piscine private e uso improprio. Il problema purtroppo non affligge solo la cittadina di Colonna ma, nel periodo estivo, colpisce tutti i Castelli romani e zone limitrofe. L’Amministrazione comunale continua a monitorare la situazione mantenendo costanti contatti con Acea Ato2. Si ribadisce l’invito alla collaborazione e a un utilizzo razionale, relegato all’uso domestico, ed evitare sprechi inutili.

Print Friendly, PDF & Email