Cuccioletta “A questo punto temiamo che il consigliere Sepio debba studiare”

Nota del coordinatore comunale di Fratelli d'Italia Roberto Cuccioletta: "Sepio sono cinque anni che studia da consigliere delegato"

0
358
cuccioletta
Roberto Cuccioletta

Nota del coordinatore comunale di Fratelli d’Italia Roberto Cuccioletta: “Sepio sono cinque anni che studia da consigliere delegato”

“Il consigliere Sepio, capogruppo del PD, che sono cinque anni che studia da consigliere delegato, non ha mai riferito i risultati del suo studio al consiglio comunale e solo oggi si è affrettato come un pazzo, avendo per la prima volta fretta nella vita, a scrivere un comunicato stampa del quale non se ne sentiva assolutamente il bisogno. Il consigliere Sepio sicuramente sa, o dovrebbe sapere, e temiamo solo che dovrebbe sapere,  che la figura del consigliere delegato non dovrebbe avere attribuite deleghe generali e che queste non devono essere di tipo assessorile o ancora compiti di amministrazione attiva, ma limitata all’elaborazione e approfondimento di singoli studi su specifiche e determinate materie. Il consigliere Sepio sicuramente sa, o dovrebbe sapere, e temiamo solo che dovrebbe sapere,  che il risultato delle sue attività non deve determinare atti esterni della Pubblica Amministrazione Locale, ma deve costituire approfondimento collaborativo per l’esercizio diretto delle proprie funzioni da parte del Sindaco che ne è titolare. Il consigliere Sepio sicuramente sa, o dovrebbe sapere, e temiamo solo che dovrebbe sapere, che non può avere poteri uguali a quelli degli Assessori e maggiori di quelli dei proprio omologhi Consiglieri Comunali. Il consigliere Sepio sicuramente sa, o dovrebbe sapere, e temiamo solo che dovrebbe sapere, che non deve avere poteri su dirigenti, funzionari e responsabili degli uffici e servizi. Visti i modi presuntuosi ed arroganti con cui si esprime a questo punto temiamo che queste cose le avrebbe solo dovute sapere. Per tali ragioni non si comprende il motivo per il quale abbia posto il suo nome sopra un volantino distribuito con fini istituzionali, nato tra l’altro da una proposta dei gruppi consiliari di centrodestra, né si comprende per quale motivo intervenga in merito ad attività che a lui non competono assumendo un ruolo che istituzionalmente non gli spetta. Siamo certi che il consigliere Sepio queste cose le dovrebbe solo sapere, perché altrimenti dovremmo pensare che il suo nome sul volantino lo ha posto solo per fini elettorali. A questo punto temiamo che il consigliere Sepio debba studiare”. lo dichiara Roberto Cuccioletta, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia di Albano.

Print Friendly, PDF & Email