D’Acuti sulla conferenza metropolitana sull’acqua

Il sindaco di Monte Compatri D'Acuti, "Acea dia ai comuni la possibilità di intervenire sui guasti. Creiamo un database per riqualificare la rete idrica"

0
583
conferenza
Conferenza metropolitana sull'acqua

“Una discussione, quella odierna in conferenza metropolitana, troppo incentrata sulla crisi idrica di questa estate più che sulle soluzioni concrete. Molte le proposte da parte dei miei colleghi sindaci, ma resta il clamoroso ritardo, da parte di Acea, sul ripristino dei guasti. Troppo spesso, ad esempio, la stessa conduttura si rompe in più punti: per questo chiedo la possibilità di accedere, come Comune, alle segnalazioni dei guasti per verificare i punti di rottura e i tempi di intervento. In questo modo si potrebbe creare un database per avere contezza degli impianti e sapere dove e quando intervenire sull’ammodernamento della rete. L’altra idea è quella di stilare un protocollo di intesa per sostituirsi ad Acea in caso di ritardo negli interventi: una sorta di clausola di salvaguardia, a tutela dei cittadini. Ovviamente i lavori in urgenza andrebbero affidati a ditte qualificate secondo le stesse modalità accordate al gestore del servizio idrico, con l’applicazione degli stessi tariffari. Per poi rivalersi sulla società di piazzale Ostiense. So che su questo punto la vede come me il primo cittadino di Marino, Carlo Colizza, e possiamo trovare unità in seno all’assise di Palazzo Valentini. Le assenze del governatore ‎Nicola Zingaretti e del sindaco Virginia Raggi sono incommentabili. Il problema dell’acqua riguarda tutti, non esistono cittadini di serie A o B: in quanto eletti hanno l’obbligo di presentarsi e confrontarsi con le comunità di tutta la provincia di Roma”, lo scrive sulla sua pagina facebook il sindaco di Monte Compatri Fabio D’Acuti.

Print Friendly, PDF & Email