D’Acuti e Del Signore su Navigando nei libri “non abbiamo copiato”

"Il progetto è della scuola. Il Pd scivola ancora una volta sulla verità" commentano il sindaco D'Acuti e la delegata alla scuola Del Signore

0
267
delibera111
Delibera 111

NAVIGANDO NEI LIBRI, D’ACUTI- DEL SIGNORE: “NON ABBIAMO COPIATO, IL PROGETTO È DELLA SCUOLA. IL PD SCIVOLA ANCORA UNA VOLTA SULLA VERITÀ”

“Pochezza politica. Mancata educazione istituzionale. Spirito di collaborazione inesistente. Zero verifiche. Ecco gli ingredienti che ancora una volta portano i membri del partito democratico di Monte Compatri a scivolare clamorosamente sul progetto ‘Biblioteche scolastiche innovative’: una convenzione che il Comune firmò, a settembre 2017, con l’Istituto comprensivo Paolo Borsellino, il Sistema Bibliotecario e la Comunità montana.

Da qui la partecipazione della scuola al PON ‘Navigando nei libri’ nel 2018. Un’attività che è risultata finanziata grazie al lavoro della dirigenza scolastica. Appare dunque incomprensibile la comunicazione del Pd, in cui afferma che questa amministrazione comunale abbia copiato una loro idea”, dichiarano in una nota congiunta il sindaco Fabio D’Acuti e la delegata alla scuola, Laura Del Signore.

“Nasce da queste attività, con la nostra istituzione scolastica che si colloca alla posizione 481 della graduatoria ad hoc, e da questa collaborazione la delibera 111 del 21 giugno 2018: provvedimento con cui la giunta la compartecipazione di mille euro.

Atto con il quale si stabiliva, inoltre, la volontà di realizzare due ‘casette dei libri’: una nell’area giochi del centro urbano (installata nella mattinata di giovedì 28 febbraio); l’altra, sarà posizionata venerdì 1 marzo all’ingresso della scuola primaria di Laghetto”, aggiungono D’Acuti e Del Signore. 

“Sconcertati dal tipo di atteggiamento messo in campo dai dem locali, che provano così a intestarsi un progetto della dirigenza scolastica: noi non abbiamo copiato, come amministrazione comunale abbiamo semplicemente collaborato a un’idea che ha l’obiettivo di creare un centro di informazione e documentazione a libero accesso, per favorire la condivisione delle conoscenze.

I complimenti vanno al nostro istituto comprensivo e a quelle persone che hanno redatto i piani di offerta formativa. Ai membri della minoranza, che ancora una volta dimostrano scarsità di idee e non effettuano le opportune verifiche, consigliamo di contare fino a 100 prima di postare e collezionare l’ennesima figuraccia”, continuano il primo cittadino e la delegata.

“Saranno comunque, malgrado tutto, invitati alla prossima apertura delle casette dei libri, per la quale si auspica una rappresentanza dei dem locali e una prima donazione per la collettività”, concludono il sindaco Fabio D’Acuti e la delegata alla scuola, Laura Del Signore.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email