D’Acuti polemizza con la Regione per rifinanziamento servizio navetta Metro C

Il neo sindaco di Monte Compatri Fabio D'Acuti, "Spero che la Regione ricordi le promesse fatte"

0
412
capolinea_metroc_pantano_di_monte_compatri
Il capolinea della Metro C di Pantano a Monte Compatri

MONTE COMPATRI: METRO C, RIFINANZIATO IL SERVIZIO NAVETTA

IL SINDACO D’ACUTI: “SPERO CHE LA REGIONE RICORDI LE PROMESSE FATTE”

“Nonostante le rassicurazione dei mesi scorsi, ad oggi, non sono ancora giunti al nostro Comune finanziamenti per il servizio navetta da e per la Metro C. I dati sono più che positivi, i cittadini e gli utenti apprezzano questo ulteriore servizio di tpl che da sperimentale dovrebbe diventare strutturale. Per questo motivo, come fatto ad aprile e maggio, anche per il mese di giugno abbiamo deliberato nella giunta di oggi un contributo nei confronti del gestore del collegamento”, lo scrive in una nota il sindaco di Monte Compatri, Fabio D’Acuti.

“Anche questa volta, le corse sono garantite con un nostro intervento. A dimostrazione che non basta scrivere comunicati stampa per appropriarsi di risultati ottenuti da altri. A conferma che recarsi in Regione non serve per avere le risorse necessarie, come fatto dalla sinistra locale in campagna elettorale. L’amministrazione della cosa pubblica è una cosa ben diversa dalle finte promesse fatte in un comizio”, aggiunge il primo cittadino D’Acuti.

“Vogliamo che questo collegamento venga inserito a titolo definitivo nel sistema di rete del trasporto pubblico locale comunale; con un finanziamento minimo di 60mila chilometri o la copertura totale dei 100mila km: una soluzione che possa così favorire l’interscambio ferro/gomma per decongestionare il traffico veicolare, aiutare l’ambiente e le tasche dei cittadini”, continua il sindaco di Monte Compatri.

“L’Agenzia regionale per la mobilità ha mostrato disponibilità ad ascoltare le nostre richieste ma non abbiamo visto risorse. Strano che su questo punto – conclude D’Acuti – il centrosinistra locale non abbia nulla da dire. Forse vogliono far cadere nell’oblio la pessima figura fatta, cercando di appropriarsi del nostro lavoro. Per nascondere il fatto che lo scorso anno, in Consiglio comunale, l’unico esponente presente in aula consiliare ha votato contro il finanziamento del servizio navetta per la Metro C”.

Print Friendly, PDF & Email