Dai Castelli a Roma in… BiblioPiù

Tanti i servizi offerti. Tra questi, sconti e convenzioni per il tempo libero. Una semplice tessera per un mondo di servizi, tra i Castelli Romani e la Capitale.

0
67
convenzioni_biblio+
Convenzioni Biblio+

Sottoscrivendo la tessera BiblioPiù in una delle biblioteche dei Castelli Romani, infatti, si accede al prestito di tutti i libri posseduti dalla rete dei Castelli e di Roma, oltre che delle Biblioteche prenestine, di Colleferro, dell’Università di Tor Vergata, del CNR Artov e dell’INFN. Le biblioteche dei Castelli prestano, naturamente, anche cd e dvd. Se poi non bastassero i quasi due milioni di materiali così accessibili, da ricevere direttamente nella biblioteca vicino casa, basta un solo accenno alle decine di migliaia di articoli scientifici reperibili tramite il servizio di Document Delivery e della rete NILDE; per non parlare poi delle migliaia e migliaia di contenuti digitali – ebook, quotidiani, riviste, audio, elearning  – accessibili tramite la piattaforma  MediaLibraryOnline, la prima rete italiana di biblioteche digitali.

Ultimo ma non ultimo, l’ingresso a prezzo convenzionato a concerti, spettacoli teatrali, parchi tematici, musei, centri sportivi, scuole di lingua e di informatica, negozi, ristoranti e alberghi del territorio e di Roma. L’elenco aggiornato dei “Punti convenzionati Bibliopiù” è consultabile sul sito http://www.consorziosbcr.net.

A tal proposito, quattro sono le new entry del 2019. È stata firmata una convenzione con Navigamondo / Parchiamo.it che riserva biglietti ridotti di circa il 30%  per

Bioparco-Zoo di Roma, Oasi Park di Roma Cinecittà, Cinecittà World di Castel Romano, Flying in the sky di Rocca Massima oltre che Gardaland, Mirabilandia, Leolandia, Sigurtà, Caneva World, Parco Natura Viva di Pastrengo e Zoom Torino.  È seguita a breve la convenzione con Roma Nascosta, un progetto dell’associazione culturale neaPOLIS che ha l’obiettivo di dare visibilità ai gioielli meno conosciuti della città eterna, spesso chiusi al pubblico, come ad esempio Palazzo Pamphilj, sede dell’Ambasciata del Brasile, o la Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta, scrigno di veri tesori. Infine, sono di marzo 2019 la convenzione con il nuovissimo teatro comunale “Le Fontanacce” di Rocca Priora, diretto dalla brava Luciana Frazzetto, che sta offrendo una stagione comica e brillante di tutto rispetto, e con il teatro Giulanco di San Cesareo gestito dall’Associazione “Marionette senza fili”.

Tra le molte altre convenzioni attive già da tempo figurano quelle con altri teatri dei Castelli Romani – Teatro Tognazzi di Velletri, Teatro Civico di Rocca di Papa, Teatro Bernini di Ariccia e Sala teatro Vittoria di Marino – e con diverse sale romane: Teatro Vascello, Teatro Vittoria, Teatro de’ Servi, Spazio 18b. Accesso scontato anche a stagioni concertistiche di prestigio sul territorio: i “Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” nel prestigioso Palazzo Chigi di Ariccia e i “Concerti dell’Auditorium” ospitati nella spendida Casa delle Culture e della Musica di Velletri, a cura dell’Accademia di Alto perfezionamento musicale RomaCastelli (AMROC); ma anche ad eventi diversi come rassegne d’arte, aperitivi in lingua, degustazioni “d’autore”.

Una comoda newletter settimanale informa tutti gli iscritti sugli eventi in convenzione e le nuove opportunità.

Avete ancora qualche dubbio? Correte in biblioteca e richiedete la BiblioPiù: pochi euro per qualcosa di davvero prezioso.

Print Friendly, PDF & Email