Dante, incontro con Dario Pisano a Lariano

Incontro con l’autore Dario Pisano che ha illustrato la sua opera La Firenze Segreta di Dante sabato 10 novembre a Lariano

0
349
pisano_lariano
Maria Grazia Gavrielli e Dario Pisano

Sabato 10 Novembre pomeriggio alle ore 17 presso il palazzo comunale si è svolta un’interessante iniziativa culturale con l’incontro con l’autore Dario Pisano che ha illustrato la sua opera “La Firenze segreta di Dante”. Evento organizzato dall’amministrazione comunale con la regia dell’assessorato alla cultura guidato da Maria Grazia Gabrielli e rientrante in una serie di incontri proprio con lo scrittore e ricercatore amante dell’illustrazione dei classici italiani e dei versi danteschi. Dopo la laurea in filologia Romanza presso l’università degli studi di Roma 3, ha proseguito gli studi con un dottorato a Firenze occupandosi di Lorenzo dè Medici, lettore di Dante. Oltre al lavoro di ricerca ha affiancato un lavoro di carattere divulgativo. Collabora con Rai Italia con una serie di trasmissioni dedicate all’illustrazione dei versi danteschi. Oltre a numerosi articoli pubblicati su varie riviste, si segnalano le sue opere “Dante nella poesia di Lorenzo Dè Medici”, “Nel mezzo del cammin di nostra vita”. L’assessore Maria Grazia Gabrielli nel suo intervento introduttivo ha ricordato che:” Questo è il primo di una serie di incontri che si terranno in questi mesi dedicati agli appassionati lettori dei classici italiani con lo studioso Dario Pisano (amante dei classici) con il quale cercheremo di fare un percorso di scoperta dei più grandi autori della letteratura italiana. In questo primo incontro dedicato a Dante, analizzeremo in particolare il libro la “Firenze Segreta di Dante”, partendo proprio da Firenze, città fondamentale per capire questo autore. E’ un itinerario di un giorno alla scoperta di Dante partendo da alcuni versi del venticinquesimo canto del Paradiso”.  All’incontro presente una ricca platea, con il coinvolgimento degli alunni del triennio dell’istituto Superiore di Via Gramsci di Valmontone e del liceo Mancinelli di Velletri. Presente all’incontro l’assessore allo spettacolo Fabrizio Ferrante Carrante. L’incontro è stato molto coinvolgente e l’autore Dario Pisano ha appunto recitato versi della Divina Commedia in particolare il venticinquesimo canto del Paradiso dove Dante rivela il suo doloroso sogno: ritornare a Firenze e d essere incorato poeta, nel luogo stesso dove era stato battezzato. L’opera è una narrazione ed esplorazione dei luoghi che custodiscono la memoria dell’avventura umana e poetica di Dante Alighieri segnata dall’esilio. L’autore ha parlato anche dell’importanza del tema del pane nella letteratura italiana e l’assessore Maria Grazia Gabrielli ha lanciato l’idea che un tema dei prossimi incontri potrebbe essere proprio questo del pane magari da tenere durante l’imminente festa del Pane che si terrà a Lariano. Probabilmente uno dei temi dei prossimi incontri verterà proprio sul tema del pane nella letteratura, e l’incontro probabilmente si terrà durante la festa del Pane che si terrà a breve a Lariano. Non sono mancati anche accenni importanti e confronti agli insegnamenti posti da altri grandi autori in primis  a Boccaccio che amava molto  Dante con accenni al Decameron, a Petrarca, Leopardi e Ugo Foscolo, sottolineando le differenze di linguaggio utilizzato. Riferimenti anche al grande Pasolini che ha ripreso nel 900’ l’invenzione dantesca della terzina endecasillaba. “Uno dei temi della saggistica pasoliniana- ha affermato Dario Pisano– è la nostalgia dell’Italia di una volta, e la crociata contro la società dei consumi. Pasolini si riallaccia molto a Dante. Dante è il primo critico del capitalismo encipiente e un riferimento a tal proposito è nel canto quindicesimo del Paradiso”. Un incontro articolato e interessante che ha coinvolto in un percorso con insegnamenti del Dante, aneddoti, descrizione del carattere di Dante il Sommo Poeta, plurilinguista e unico nel suo genere.

 

Print Friendly, PDF & Email