De Carolis, “Stazione Colle Mattia abbandonata da Roma”

0
737
Monte Compatri
Monte Compatri DA NON PUBBLICARE
Monte Compatri
Monte Compatri

“Lettere, lamentele, disagi, sicurezza a rischio: nessuno di questi elementi, però, ha fatto accendere i riflettori di Roma sulla disastrata situazione della stazione ferroviaria di Colle Mattia, che sorge a ridosso dei Comuni di Monte Compatri e Monte Porzio Catone, ma che ricade nel territorio della Capitale. Le promesse di realizzare un’area di sosta per fluidificare il traffico e regolarizzare il parcheggio sono rimaste solo sulla carta. Nonostante il progetto esista da tempo e i fondi sarebbero già stati stanziati. Una situazione ormai insostenibile per gli utenti di un’infrastruttura che non ha neppure una biglietteria automatica funzionante o un bar in cui possano trovare ristoro”, lo dichiara in una nota Marco De Carolis, sindaco di Monte Compatri.

“Per questo – aggiunge De Carolis – abbiamo preso, per l’ennesima volta, carta e penna per segnalare la grave situazione di degrado in cui versa l’importante snodo ferroviario dei Castelli Romani. Infrastruttura utilizzata da chi risponde all’appello del Campidoglio a usare i mezzi pubblici – per evitare di ingolfare il flusso di veicoli in entrata a Roma – e da chi, sotto i colpi della crisi economica, è stato costretto a lasciare la propria auto in garage. Appare assurdo che quella tratta che conta migliaia di utenti al giorno possa essere completamente abbandonata dalla Città metropolitana, che prometteva di includere tutti i 121 Comuni del territorio. E, invece, dimentica proprio quei quadranti alle sue porte”.

“Sono tutti questi i motivi, in seguito alle segnalazioni dei cittadini, – conclude il sindaco – che mi hanno portato ancora una volta a segnalare la problematica agli uffici e assessorati del Campidoglio, insieme a Rfi Italia (Sezione centro-sud). Appare intollerabile un simile atteggiamento di chiusura. Invito, perciò, gli assessori Stefano Esposito (Mobilità), Giovanni Caudo (Trasformazione Urbana) e Maurizio Pucci (Lavori Pubblici) a un sopralluogo congiunto per verificare lo status quo. Per vedere con i propri occhi i disagi e notare che oltre al danno c’è la beffa: perché spesso fioccano multe in un’area dove non esiste un parcheggio. Altre volte, invece, ci si trova con parabrezza distrutti da ladri che saccheggiano i mezzi in sosta. Urge dare risposte a quei cittadini che le meritano. Perché Colle Mattia è una stazione abbandonata da Roma Capitale”.

Print Friendly, PDF & Email