De Santis “I Moderati un’accozzaglia di pirati politici. Mattei ha tradito”

0
951
Anfiteatro Albano
Anfiteatro Severiano di Albano Laziale
Anfiteatro Albano
Anfiteatro Severiano di Albano Laziale

Solitamente restio alle ribalte mediatiche, il Presidente della Federazione delle Liste Civiche Luciano De Santis concede a Meta Magazine un’intervista esclusiva al vetriolo contro Mattei, Venditti e la coalizione dei moderati, nel bel mezzo della campagna elettorale che la Fed. farà a sostegno di Marco Silvestroni.

Presidente De Santis, la Federazione delle Liste Civiche è stata la prima a proporre il nome di Marco Mattei quale candidato Sindaco alternativo a Marini, ora sostenete la candidatura di Marco Silvestroni, mostrandovi pubblicamente assai critici con la scelta di Mattei, in qualità di Commissario cittadino di Forza Italia, di appoggiare la candidatura di Gino Benedetti. Ci potrebbe spiegare i perchè di queste vostre prese di posizione?

“Noi avevamo individuato, insieme a Marco Silvestroni, il Dr. Mattei come il candidato ideale per sfidare questa amministrazione per una serie di motivazioni squisitamente politiche. Al Mattei abbiamo consegnato, in bianco, tutta la nostra fiducia e lo abbiamo pazientemente aspettato per dieci lunghissimi mesi. Questa lealtà è stata ripagata col tradimento e questa è la cosa che più mi ferisce. Non intendo tradimento politico che è nelle cose (in taluni ambienti è una abitudine) ma tradimento personale, verso di me e verso tutte quelle persone che credevano in lui ciecamente. Persone che lo hanno difeso da attacchi personali provenienti da individui che oggi siedono al suo stesso tavolo, nonostante il Mattei avesse dichiarato, più volte, “mai più con quella gente”. Oggi ci troviamo davanti al fatto incontestabile che Forza Italia sostiene un candidato di centro sinistra e in accordo con chi, fino a pochi giorni fa, sosteneva apertamente l’amministrazione in carica. Questi sono giochetti che non ci appartengono. Io credo che la politica abbia subito un pessimo servizio da questo atteggiamento e i tanti giovani che ci seguono ne sono stati letteralmente schifati. Come gli si può dar torto?”.

Sul sito internet ufficiale de Il Cigno Lei ha pubblicato una lettera di fuoco contro le scelte dei dirigenti di Forza Italia ad Albano, e lo fa come ex-elettore di FI: ma quali sono secondo voi i motivi che rendono ai vostri occhi irricevibile la proposta politica del Polo dei Moderati di Venditti e Mattei?

“Lei fa il nome di Venditti che, sinceramente, io non considero proprio sotto il profilo politico e, mi preme precisare, io parlo sempre e solo di “profilo politico” perché non ho in simpatia chi attacca il personale. Comunque: la proposta del cosiddetto “polo moderato”, come se gli altri siano dei pericolosi eversori o terroristi, è irricevibile per quel che rappresenta: una armata Brancaleone che imbarca tutti i vecchi attrezzi della politica, che porta avanti discorsi da tavolino senza mai preoccuparsi dei problemi reali dei cittadini. Avverso questa accozzaglia di “pirati politici” perché sono quelli che, da venti anni, tengono ingessata ogni maggioranza con i loro ricatti e loro pretese. Forse sono “moderati” nelle loro incomprensibili uscite verbali ma, di certo, non lo sono nel chiedere. E mentre loro chiedono sempre, a tutti, come squali a digiuno da un mese, la gente comune fa i salti mortali per arrivare a fine mese. Questa cosa deve finire e, il 31 maggio, li manderemo a casa … per sempre”.

Veniamo più direttamente a voi, alla Federazione delle Civiche: ci può spiegare bene il senso e la struttura del vostro progetto politico?

“Il progetto è presto spiegato: rilanciare Albano. La struttura è presto spiegata: gente nuova, nuove idee, aria fresca. All’equazione: sindaco nuovo circondato dai “baroni” della politica” noi preferiamo un sindaco esperto ma non usurato, pulito e circondato da giovani e persone capaci. Abbiamo lavorato a lungo sulla composizione delle liste privilegiando volti nuovi, tantissimi ragazzi e un numero considerevole di donne. Vogliamo aprire le finestre di una politica che puzza di muffa stantia e vogliamo operare sul campo senza gli ostacoli rappresentati da chi, nella politica, ci mangia e poi, magari, accusa gli altri dei loro stessi peccati. Come Presidente della Fed. delle Liste Civiche posso assicurare la nostra totale vicinanza ai problemi del territorio e in questa ottica vanno viste le liste Albano, Pavona e Giovani. In questa situazione Marco Silvestroni rappresenta una garanzia in termini di onestà e chiarezza. Noi siamo con lui, incondizionatamente, e con lui vinceremo. In due mesi faremo in modo di creare le basi di una rinascita ed in cinque anni interverremo chirurgicamente per soddisfare le esigenze dei cittadini. Se ne sente davvero il bisogno”.

Print Friendly, PDF & Email