Debutto amaro per le ragazze della Waterpolis

Waterpolis, arriva la prima vittoria: battuto il Dream Team con un convincente 9-3. Si conferma una mina vagante la formazione di Criserà

0
105
waterpolis
Serie B Femminile della Waterpolis

Waterpolis, arriva la prima vittoria: battuto il Dream Team con un convincente 9-3

La Waterpolis si conferma mina vagante del campionato di Serie C e ottiene la sua prima vittoria stagionale dopo aver inanellato un pareggio all’esordio e una sconfitta in trasferta. I ragazzi di mister Domenico Criserà, nella Piscina Comunale di Anzio, hanno vinto 9-3 contro il Dream Team Salerno di Cava dei Tirrreni, in una gara ampiamente dominata dai laziali.

waterpolis
I ragazzi della Waterpolis

Primo parziale con la Waterpolis subito in avanti, Guarandi – in una giornata estremamente positiva – segna il gol del vantaggio. Gli ospiti pervengono al pari, ma Droghini e Caprari riportano avanti i padroni di casa e il tempo si chiude sul 3-1. Supremazia confermata anche nel secondo tempo, quando è una doppietta di Guarandi ad aumentare le distanze nonostante la rete di Ceruso. Si va a metà gara sul 5-2.

Nel terzo tempo la squadra di Criserà tenta l’allungo decisivo, ma il Dream Team è ancora vivo nonostante lo svantaggio. Guarandi (poker personale) e Droghini (doppietta) tengono tuttavia inalterate le distanze, e nel quarto tempo la Waterpolis perfeziona la vittoria con altre due reti che fissano il finale sul 9-3 (a segno Roncaioli e Castello).

Una bella vittoria, che proietta i larianesi a quota 4 punti in classifica, e conferma le impressioni positive viste nelle due uscite precedenti. Un successo che fa morale e classifica, per una squadra che ha valori importanti e potenzialità da esprimere per ben figurare al cospetto delle avversarie.

Questa l’analisi tecnica di mister Criserà: “Vittoria importante per i tre punti contro una diretta avversaria per la salvezza! Abbiamo giocato una buona partita e tutti sono stati coinvolti nel gioco. Ottima la difesa con l’uomo in meno, buone ripartenze in controfuga anche se potevamo fare almeno tre gol in più! Ci sono buoni margini di miglioramento” – ha concluso l’allenatore – “sia individualmente che collettivamente, soprattutto se continueremo ad allenarci con questa intensità e determinazione!”.

WATERPOLIS: Caliendo, Cedroni, Droghini (2), Voncina, Roncaioli (1), Lucarelli, Castello (1), Tonon, Maggiore, Guarandi (4), Di Santantonio, Candidi, Caprari (1). Allenatore: Domenico Criserà.

Serie B femminile, esordio agrodolce per la Waterpolis: passa la Cosernuoto (10-11)

Esordio agrodolce per la Waterpolis in Serie B. La squadra di Christian Di Zazzo, composta da giovanissime atlete e al suo debutto in categoria, viene sconfitta di misura dalla Cosernuoto Civitavecchia, una delle pretendenti al salto di categoria.

Nonostante la differenza di valori sulla carta, in acqua la compagine dei presidenti Perillo e Lucarelli ha ben figurato cedendo di una sola marcatura dopo essersela giocata alla pari per tutti e quattro i parziali. Primo tempo molto tirato, decisiva una rete di Carosi che chiude la frazione sull’1-0. Nel secondo tempo è sempre la Waterpolis a tenere in mano il pallino del gioco, e dopo aver subito il pareggio si riporta avanti per ben due volte. La Cosernuoto riesce a trovare il pari nel finale di tempo e si va a metà gara sul 4-4.

Terzo tempo decisivo per il risultato finale: le ospiti ingranano e chiudono il tempo sul 4-1, calando l’allungo che sembra decisivo. Nel quarto parziale, però, le ragazze di Di Zazzo danno vita ad una rimonta quasi epica, accorciando e portandosi sotto di un solo gol. Non c’è tempo, però, per il pareggio che alla luce di quanto visto sarebbe stato meritato. A segno per il team di casa, nell’arco di tutta la gara, Passaretta, Carosi, Attenni, Piscopo, Bertini.

Questo il commento di mister Christian Di Zazzo alla fine della partita: “Abbiamo fatto un buon esordio, con una squadra giovane e in costruzione, contro una pretendente alla serie A2. Abbiamo tenuto bene testa alla compagine del Cosernuoto, anche se avremmo potuto fare meglio in alcune circostanze, soprattutto in difesa. Avevamo deciso di fare pressing a tutto campo ma in più di qualche circostanza ciò non è avvenuto e abbiamo preso gol evitabili. A fine terzo tempo, poi, un calo di tensione agonistica a fine terzo tempo ci ha portato sotto di tre gol. A quel punto le ragazze son state brave a reagire e a crederci concludendo la partita in crescendo. Le ragazze” – continua l’allenatore – “possono migliorare sicuramente tanto, devono seguire di più le direttive e ci toglieremo delle belle soddisfazioni in questo campionato di serie B. Come detto loro a fine partita, questa gara deve essere un punto di partenza, ci servirà da lezione. Ora siamo consapevoli del nostro potenziale e dobbiamo lavorare, compattarci e andare tutti nella stessa direzione. Per finire voglio fare i complimenti a tutte e chiedere scusa per un mio errore, che non ci ha permesso di ottenere il primo punto di questo campionato. Da lunedì tutte in acqua a pedalare”.

WATERPOLIS – COSERNUOTO 10-11

WATERPOLIS ASD: Magno, Ballarotta, Pallante (1), Attenni (1), Aprea, Carosi (2), Cristea, Bertini (3), Passaretta (1), Antonelli, Piscopo (2), Baldo, Falletta. Allenatore: Christian Di Zazzo.

Print Friendly, PDF & Email