Dieci anni dalla morte di Giancarlo Marcotulli

A dieci anni dalla morte di Gianfranco Marcotulli il ricordo dell'attuale Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti

0
248
palazzomarconi
Frascati Palazzo Marconi

Giovedì 10 gennaio 2019 ricorre il decennale dalla scomparsa di uno dei più importanti esponenti politici di Frascati, Giancarlo Marcotulli, scomparso improvvisamente dopo un lungo periodo di malattia, lasciando un vuoto nella città.

Non solo e non tanto per le sue innegabili doti e capacità politiche, corredate da una visione d’insieme delle necessità della Città di Frascati, suffragate dai continui studi umanistici, filosofici e sociologici che Giancarlo Marcotulli amava fare. Ma sopratutto perché era anche un grande formatore, che amava attraverso il dialogo e il confronto educare le nuove generazioni che si affacciavano alla politica, senza distinzioni di partito.

Era aperto al confronto con chiunque avesse il desiderio di avvicinarsi a lui, convinto che la parola e la logica, applicata all’interpretazione dei fatti, potessero condurre ad un’analisi convincente delle forze in campo.

Da sempre sostenitore e vicino a posizioni progressiste e alle analisi della società che i grandi pensatori di sinistra avevano elaborato, nel corso della lunga avventura del pensiero socialista, non disdegnava di mettere in pratica quelle conoscenze e di modificarle, qualora la pratica quotidiana di amministrare una comunità lo richiedesse.

Per anni ha ricoperto importanti incarichi nell’Amministrazione comunale di Frascati come Consigliere, Assessore e Vicesindaco, spesso assumendo la delega alle Attività produttive, al Commercio e al Turismo, dimostrando di saper aprirsi alle proposte che venivano dalla società civile, attraverso azioni amministrative che scaturivano spesso da incontri, riunioni, consulte, osservatori e ragionamenti intorno alle necessità di Frascati.

La sua attività politica però non è rimasta confinata solo al territorio comunale di Frascati, perchè ha rivestito anche importanti incarichi dirigenziali sovra comunali.

Era anche un grande appassionato del gioco degli scacchi e grazie a lui è nato a Frascati un circolo sportivo che ancora oggi ottiene importanti risultati a livello internazionale. Fu Giancarlo Marcotulli che insieme al circolo scacchistico di Frascati volle organizzare a Frascati, in Piazza San Pietro, una simultanea con il campione Boris Spassky, e successivamente portò Anatoly Karpov e Alexandra Kosteniuk a confrontarsi con i giovani del territorio.

«Ho potuto lavorare con Giancarlo Marcotulli solo pochi anni e lo ricordo come una personalità di primo piano della politica di Frascati e non solo – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Mi ha sempre colpito la sua cultura poliedrica e la disponibilità a dialogare senza remore di politica e il fatto che fosse prodigo di consigli e di suggerimenti. Aveva il sincero desiderio di trasmettere le sue esperienze, senza retro pensieri o gelosie di sorta. Frascati ha perso prematuramente una grande personalità che avrebbe potuto fare ancora molto sul piano politico, amministrativo e della formazione delle nuove classi dirigenti».

Print Friendly, PDF & Email