Domenica 24 ad Albano ultimo atto del Franz Liszt Festival

0
733
liszt
Franz Liszt Festival ad Albano Laziale
liszt
Franz Liszt Festival ad Albano Laziale

Grande successo per la prima nazionale di “Mia dolcissima Clara, l’ultima notte di Robert Schumann”. Lo spettacolo, andato in scena nella Sala Nobile di Palazzo Savelli, domenica 17 gennaio, ha registrato il tutto esaurito.

Sulla scena Giacomo Zito, regista e autore dell’opera, ha interpretato Robert Schumann, Chiara De Sanctis ha vestito i panni della pianista Clara Wieck e Giordano Bonini quelli del Dottor Franz Richarz, primario della clinica psichiatrica.

Durante la rappresentazione teatrale sono stati messi in scena gli ultimi momenti della tormentata storia d’amore tra il compositore tedesco Robert Schumann e la pianista Clara Wieck, chiamata al capezzale del marito ricoverato in una clinica psichiatrica dal dottor Franz Richarz.

Il tutto accompagnato dai brani di Schumann, selezionati dal maestro Maurizio D’Alessandro ed eseguiti per l’occasione dai Solisti del Festival Liszt (Maurizio D’Alessandro al clarinetto, Giovanni Borrelli alla viola, Andrea Feroci al pianoforte).

Con il successo di domenica, il Franz Liszt Festival, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Albano Laziale, ha dimostrato ancora una volta di essere diventato un’eccellenza italiana.

La rassegna lisztiana si concluderà domenica 24 gennaio, alle ore 18, quando ad esibirsi sarà la celebre pianista russa Sofya Gulyak, che eseguirà alcuni brani di Liszt, Chopin e Mussorgji.

Print Friendly, PDF & Email