Due progetti contro la povertà educativa a Marino

I progetti Patti d'Impatto e La Nostra Buona Stella sono stati sviluppati nelle scuole di Marino Laziale nel corso del mese di marzo

0
108
progetti_marino
Progetti contro la povertà educativa a Marino

Nel mese di marzo 2019 con due diverse presentazioni sono stati avviati due importantissimi progetti per combattere la povertà educativa nei tre Istituti Comprensivi di Marino e nell’IIS Amari-Mercuri di Marino-Ciampino.

La prima presentazione del progetto “PATTI D’IMPATTO” è avvenuta lunedì 4 marzo alle ore 16.30 presso il plesso Ungaretti dell’Istituto Comprensivo MARINO CENTRO alla presenza delle Assessore del Comune di Marino alla scuola e al sociale Paola Tiberi e Barbara Cerro, del Dirigente scolastico prof. Giuseppe Di Vico, del corpo insegnante, dei genitori, degli operatori e responsabili della Cooperativa Magliana ‘80 promotrice del progetto per la scuola di Marino Centro.

Si tratta di un  progetto di supporto alla lotta contro la Povertà educativa per il triennio scolastico 2019-2021 relativo al Bando “Nuove Generazioni” sostenuto da finanziamenti europei e rivolto ad alunni di un’età compresa tra i 5 e i 14 anni, che coinvolge 3 scuole di Roma e 2 dell’Area Metropolitana.

Questo progetto ha come obiettivo specifico la costituzione di reti stabili, con ruoli e responsabilità nell’educazione e nella cura dei minori, che possano divenire elementi strutturali per combattere la dispersione scolastica e la povertà educativa, avvicinando i giovani alla comunità educante attraverso il loro concreto e consapevole coinvolgimento e quello delle loro famiglie.

La Cooperativa sociale Magliana ’80 che gestirà il progetto insieme a numerosi partner (Il cammino, Parsec, Folias, Eureka, Tor Vergata, Memis, Eco sistemi) ha per oggetto sociale lo svolgimento di attività inerenti la salvaguardia e la cura della salute nonché la lotta contro i fenomeni dell’esclusione sociale, con particolare attenzione alle problematiche quali tossicodipendenze, lotta alla tratta, migrazione e povertà. La mission della cooperativa è quella di promuovere attività per la salvaguardia della salute dei cittadini, con particolare riferimento a quelli appartenenti alle fasce deboli;  promuovere l’integrazione sociale e culturale delle persone in condizioni di disagio psicosociale;  promuovere attività di carattere sociale e culturale per sviluppare la cultura della tolleranza e quella del rispetto per la “diversità”;  soddisfare il bisogno di lavoro e di sicurezza economica e sociale.

La seconda presentazione relativa al progetto “LA NOSTRA BUONA STELLA” è avvenuta giovedì 28 marzo alle ore 10 presso la sala Consiliare del comune di Castel Gandolfo  alla presenza delle rappresentanze istituzionali dei Comuni coinvolti quali Albano, Castel Gandolfo,  Marino, dei Dirigenti scolastici, dei responsabili del corpo insegnante, degli operatori e delle numerose associazioni, fondazioni e cooperative che vi partecipano come promotori (capofila Ass. Arianna, Marino Aperta, Borghi Artistici, Punto a capo, Gnosis, Cles, Liberamente, Prassi e Ricerca, Campo dell’Arte, Centro Ricerca Indagine Filosofica) insieme all’istituto IRRPS del CNR. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio attraverso il bando “Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro”, avrà durata nel triennio scolastico 2019-2021 e in particolare nel Comune di Marino sarà rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria dei due Istituti Comprensivi di Marino pianura PRIMO LEVI di Frattocchie, VIVALDI di Santa Maria Delle Mole e dell’IIS AMARI-MERCURI. Anche qui la mission del progetto è quella di combattere la povertà educativa attraverso attività come l’arte, il teatro, la lettura, l’arteterapia, la mediazione culturale , il sostegno allo studio, la pratica filosofica di comunità, i punti di ascolto ed orientamento anche per le famiglie allo scopo di permettere alla comunità educante di costruire una proposta educativa integrata, con al centro la scuola, per arginare la dispersione scolastica ed offrire maggiori opportunità di crescita.

“Come Assessore alle Politiche Sociali – ha dichiarato Barbara Cerro – sono stata estremamente favorevole al coinvolgimento delle scuole del nostro territorio per la valenza fortemente innovativa a carattere sociale ed educativa di entrambi i progetti che si propongono di combattere e abbattere la povertà educativa con tutti i suoi innumerevoli risvolti. Gli assessorati alla Scuola e alle Politiche Sociali si sono resi protagonisti e disponibili sin dal principio affinché questa sinergia tra scuole, istituzioni e promotori dei progetti andasse a buon fine. Sarà un lungo ed interessante cammino che vedrà coinvolti i nostri ragazzi con le loro famiglie, frutto di collaborazione e condivisione di obiettivi etici, che sono e saranno sempre alla base delle nostre scelte politiche”.

Con riferimento al Comunicato stampa emesso in data 5 aprile 2019 relativamente a quanto riportato circa il finanziamento del Progetto “La nostra buona stella” da parte della Regione Lazio si rettifica l’informazione fornita come segue:

bambini
Con i bambini

11 aprile h.10:00 – “Il progetto La Nostra Buona Stella è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD” www.conibambini.org.

Print Friendly, PDF & Email