E’ ufficiale, su Rete 4 solo falsità e demagogia

0
3774
vspartececchina
Da Vostra Parte a Cecchina
vspartececchina
Da Vostra Parte a Cecchina

Non è passata neanche una settimana dalla diretta tv da Cecchina della trasmissione di Rete 4, Dalla Vostra Parte, che la verità è emersa in tutta chiarezza.

L’assedio di 600 immigrati in arrivo a Cecchina non esiste, non è mai esistito, era ed è una volgare menzogna, fatta girare ad arte dagli stessi questuanti di visibilità, politicanti in cerca d’autore, che davanti agli schermi, complici di una volgare gazzarra, volevano far credere, vestendo i panni dei difensori della Patria.

Povera Patria, citando Battiato, se a difenderla sono gruppuscoli siffatti, che il tricolore al massimo lo usano come effige nel retro di un costume da bagno prima di un tuffo al fiume, oppure ne hanno imparato la forma ed i colori solo negli ultimi mesi, per esigenze di schieramento, dopo che, per anni, non ne vedevano altro che il rosso della bandiera.

Secondo il bando della Prefettura in cui si intendeva reperire strutture atte ad ospitare circa 5000 profughi nei territori della Città Metropolitana di Roma, nessuno degli stessi migranti sarà accolto sul territorio di Albano Laziale. “Il Comune di Albano – aveva dichiarato dopo la trasmissione di Rete 4 il Sindaco Nicola Marini – non ha partecipato al bando” ergo le notizie che artatamente i promotori della piazzata volevano mettere in circuito, avvelenando ancor più un clima, sono ed erano destituite da ogni fondamento.

A parlare di “falsità” e “demagogia”, prendendo le distanze dalla manifestazione di mercoledì 28 Dicembre, è anche il Segretario cittadino di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Roberto Cuccioletta, il quale, ribadendo la linea del partito di Giorgia Meloni rispetto al problema immigrazione, rilanciando la proposta del blocco navale sulle rotte mediterranee, sfilava il suo partito da una polemica che si è rivelata un boomerang per chi se ne è fatto promotore (leggi qui: http://www.osservatorelaziale.it/2017/01/03/albano-polemica-immigrati-cuccioletta-fdi-an-su-rete4-si-e-fatta-solo-demagogia/19882-3-1)

Il problema politico che salta agli occhi sta nel fatto che a guidare il drappello dei promotori che hanno portato le telecamere di Rete 4 a Cecchina c’era il Consigliere Comunale Federica Nobilio, referente nazionale di Terra Nostra – Italiani per Giorgia Meloni, movimento fratello, o cugino, non sapremmo ben definire i termini di parentela, di Fdi – An. Problemi in famiglia forse, magari ne discuteranno a tavola tra parenti, le festività ancora in corso ne forniranno occasioni.

Anche la voce di Federica Nobilio dopo la diretta non è mancata, dalle pagine di Castelli Notizie rivendica il “merito” secondo cui “la trasmissione ha sollevato un problema che esiste ed è nazionale”, citando alcuni casi sparsi per l’Italia, in particolare in Veneto, in cui si sarebbero registrate invasioni, sequestri e non si capisce bene cos’altro, con protagonisti degli immigrati (leggi qui: http://www.castellinotizie.it/2017/01/03/albano-federica-nobilio-ribatte-alle-critiche-del-sindaco-marini-ha-favorito-insulti-e-volgarita-mentre-rivendicava-la-sua-propensione-alla-pace/)

Ora, il lettore distratto si potrebbe domandare perchè se il fattaccio si verifica in Provincia di Venezia le telecamere di Rete 4 si scomodano nel venire a Cecchina, ma questo la Nobilio non ce lo spiega bene. Mentre lei e chi era con lei dovrebbe spiegare, bene, perchè si sono invitate trasmissioni televisive nazionali a parlare di una cosa irreale, demagogica e falsa? Ancor peggio su un tema che suscita, anche in tempi di terrorismo, allarme e preoccupazione tra i cittadini. Si soffia irresponsabilmente su un fuoco che cova sotto la cenere, vellicando istinti pericolosi, con una leggerezza che da il segno di una incultura spaventosa.

Chiedere scusa, con un gesto di serietà, sarebbe umanamente intelligente, e socialmente utile. Noi al posto dei promotori, visto che hanno accesso agevole alla trasmissione in questione, pretenderemmo uno spazio in diretta in cui, essi stessi, magari con qualche esponente istituzionale in rappresentanza del Consiglio Comunale, o lo stesso Sindaco, vadano a raccontare la verità, affermando che a Cecchina non ci saranno arrivi di immigrati e l’assedio paventato non esiste.

Non ci appelliamo alla professionalità degli autori ed ai conduttori della trasmissione, sarebbe troppo a pretendere in un mondo di sciacalli.

Print Friendly, PDF & Email